IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, esordio agrodolce per Giovanni Bianco: segna ma il Settebello è sconfitto (11 a 8) in Montenegro

Savona. Il Settebello perde ma, almeno un giocatore fa festa. Gli azzurri di Sandro Campagna, infatti, cedono al Montenegro (11 a 8) a Kotor nella seconda partita del girone C del turno preliminare di World League ma Giovanni Bianco bagna l’esordio addirittura con una rete.

“Sono abbastanza soddisfatto – dichiara il CT Sandro Campagna – queste partite sono un passaggio obbligato per i giovani, e giocare in questi palcoscenici non può che aiutarli a crescere. Il Montenegro e’ una delle squadre più forti fisicamente nel panorama internazionale. Bene il gioco in attacco, meno in difesa soprattutto in inferiorità.

Peccato perché potevamo rientrare nel punteggio, ma alcuni errori davanti non ci hanno permesso di ricucire lo strappo. Sono soddisfatto del gioco espresso, andiamo avanti con il progetto”.

E di questo progetto spera di continuare a far parte Bianco che, nella quarta frazione, ha la gioia di realizzare il momentaneo 10 a 7 prima che Brguljan e Giacoppo fissano il definitivo 11 a 8.

Il pallanuotista savonese, ora, tornerà a disposizione di Angelini per la trasferta contro la Promogest di sabato pomeriggio.

Montenegro-Italia 11-8
Montenegro: Lazovic, Drasko Brguljan 2, Paskovic 1, Petrovic, Darko Brguljan 4, Draskovic, M. Janovic 1, Sekulic, Ivovic 3 (1 rig.), Misic, Klikovac, Cuckovic, Scepanovic. All. Perovic.
Italia: Tempesti, Valentino, N. Presciutti 1, Figlioli 1 (rig.), Giorgetti 2 (1 rig.), Fondelli, Giacoppo 2 , Nora, F. Di Fulvio, Velotto, Aicardi 1, G. Bianco 1, Del Lungo. All. Campagna.
Arbitri: Alexadrescu (Rom) e Vogel (Ung).
Note: parziali 3-1, 3-3, 4-2, 1-2. All’inizio Scepanovic in porta per il Montenegro, Del Lungo per l’Italia; dal terzo tempo Tempesti. Usciti per limite di falli Aicardi (I) e Cuckovic (M) nel quarto tempo. Espulso Klikovac (M) per gioco violento nel secondo tempo. Superiorita’ numeriche: Montenegro 6/13, Italia 4/12 + 2 rigori. Spettatori 2500 circa, tra loro l’ambasciatore italiano in Montenegro Vincenzo Del Monaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    Come Forconi li vederei bene quelli del Settebello. Ma soprattutto quelli della Rari Nantes.
    A capo di facinorosi in piazza e nelle vie della Città messa a ferro a fuoco contro lo Stato li vedrei bene se capitanati dal “ragazzo col pareo” e mammina coi fianchi da cetaceo. E il papy? Alle rotative del XIX, ovvio.
    Più timeout per tutti!
    Meno succo di Bacco per tutti!