IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, approvato il programma triennale delle opere pubbliche. Il sindaco Pignocca: “È importante concedersi il lusso di sognare”

Loano. Nell’ultima Giunta comunale l’amministrazione di Loano ha approvato il programma triennale delle opere pubbliche 2014-2016. Il sindaco Luigi Pignocca, con una nota pubblica, motiva le scelte fatte dalla sua squadra.

“Perché approvare un documento programmatico di grandi opere in un periodo in cui le leggi finanziarie dello Stato non consentono di fare investimenti? Perché rischiare di sentirsi dire: ecco il solito ‘libro dei sogni’ del sindaco Pignocca? Perché proprio queste opere? Perché cercare il sostegno da parte dei privati e non utilizzare i circa 7 milioni di euro che abbiamo accantonato?” scrive il sindaco.

“Rispondere a queste domande – afferma – mi permette di spiegare le ragioni che sottendono alla delibera approvata la scorsa settimana dall’amministrazione comunale. La difficile situazione economica che viviamo è la causa principale di un atteggiamento che ritengo sia molto pericoloso: piangersi addosso. È facile per un sindaco nascondersi dietro alla, seppur reale, impossibilità di investire e abbandonare qualsiasi progetto per il futuro. Ma ritengo invece che proprio in questo momento sia importante essere ottimisti e guardare avanti”.

“Il documento programmatico triennale delle opere pubbliche, che abbiamo approvato, è uno strumento fondamentale – dice Pignocca -, senza il quale avremmo bloccato per i prossimi tre anni qualsiasi opportunità di lavori per la nostra città. Non sappiamo quali novità potranno essere apportate alle leggi finanziarie dello Stato nei prossimi anni, ma dobbiamo essere pronti ad accoglierle. E possiamo farlo solo avendo approvato oggi il programma triennale”.

“È chiaro – sottolinea – che questa scelta presuppone il coraggio di affrontare anche l’eventualità di un obiettivo non centrato. Ma non è forse peggio restare alla finestra, e non tentare il possibile per la nostra città? Le opere che abbiamo scelto di inserire nel programma ammontano ad un totale di spesa di 9 milioni 235 mila euro e sono prioritarie per lo sviluppo dell’economia locale, per la salvaguardia del territorio e del patrimonio artistico e architettonico, e per migliorare gli ambienti scolastici dei nostri figli”.

“Mi riferisco alla realizzazione della passeggiata di ponente, agli interventi manutentivi alle opere di difesa foranee del litorale centrale, ai lavori di arginatura fluviale lungo il tratto stradale in località Trexende, alla realizzazione degli impianti fotovoltaici sugli immobili comunali, alla ristrutturazione del plesso scolastico Ramella, al risanamento di Ponte San Sebastiano e all’adeguamento prevenzioni incendi di Palazzo Doria – elenca il primo cittadino -. Tutte opere che potremmo avviare quasi autonomamente, se fosse possibile utilizzare i fondi che abbiamo accantonato: circa 7 milioni di euro”.

“Non potendo spendere queste risorse – prosegue – abbiamo iniziato a percorre l’unica strada oggi possibile. Stiamo verificando la disponibilità da parte di partner privati ad investire direttamente nelle opere più importanti. Una prospettiva che nell’interesse della nostra comunità abbiamo deciso di prendere in considerazione. Non ci sono verità servite su un piatto d’argento, ma sicuramente c’è la determinazione a non rimanere fermi per paura di non arrivare alla meta, e la volontà di sperimentare qualsiasi possibile nuova strada che ci permetta di creare nuove prospettive per la nostra città”.

“Saranno anche solo sogni ma in questo momento è importante concedersi il lusso di sognare ed agire un futuro. Naturalmente, rimanendo con i piedi per terra. L’attenzione a riservare risorse importanti nel settore sociale intervenendo su quelle che sono oggi le principali emergenze (il lavoro, la casa, la scuola, i servizi per gli anziani e per coloro che non sono autosufficienti) resta prioritario per la mia amministrazione – conclude Pignocca – e troverà anche nel prossimo bilancio adeguate risorse a disposizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.