IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lo sport savonese più forte delle difficoltà economiche: si chiude un 2013 ricco di gioie e grandi eventi foto

Savona. Le tranquille giornate di fine anno, caratterizzate dalla sosta dei campionati e da pochi eventi, per lo più dedicati ai giovanissimi, chiudono un 2013 che, in provincia di Savona, è stato inevitabilmente condizionato dal periodo di ristrettezze economiche nel quale versano gran parte delle società sportive. Nonostante un panorama nel complesso molto più povero rispetto al passato, non sono mancati i grandi eventi che hanno acceso l’interesse e le soddisfazioni per i tifosi savonesi.

Gennaio vede il successo della rassegna pallavolistica giovanile di Alassio, il “Torneo della Befana”. Nel giorno dell’Epifania il Finale perde con la Fezzanese la finale della Coppa Italia di Eccellenza e Promozione di calcio. Il 23 Vittorio Ottonello viene confermato presidente del Coni regionale. Nel basket, il Pool 2000 perde con il Cus Genova la finale di Coppa Liguria. Il mese si chiude con la Maratonina dei Turchi a Ceriale, vinta da Walter Sartor e Monica Panuello.

Febbraio si apre con la prima di una lunga serie di rinunce e fallimenti dello sport provinciale. Gli Albisole Cubs di baseball non giocheranno la Serie B a causa dell’impianto non adatto. Il 6 la Rari Nantes Savona viene eliminata in semifinale di Coppa Len dalla Florentia: è l’ultima vetrina europea dei biancorossi. Alassio vive l’Archery Cup di tiro con l’arco. A Laigueglia va in scena il Trofeo ciclistico: lo vince per la terza volta Filippo Pozzato. Ricardo Pichetta, invece, si aggiudica la Mentone-Alassio. Nell’hockey indoor festeggia il Savona: è promosso in Serie A.

Marzo viene inaugurato dal Rally Riviera Ligure: 91 auto ai nastri di partenza: successo assoluto per Manuel Villa e Daniele Michi. Andora ospita la prima prova del campionato italiano enduro: al via 300 piloti. Il 17 la provincia di Savona vive una Milano-Sanremo “epica”, fermata dalla neve; rammarico per il mancato passaggio alle Manie. Una settimana dopo la tragedia al trail Maremontana scuote il mondo dello sport, con il decesso dell’ex calciatore Paolo Ponzo.

Aprile è il mese della Targa d’oro Città di Alassio di bocce, con 329 quadrette in gara e vinta dall’Auxilium Saluzzo, e del “Trofeo Città di Loano” di ciclismo Juniores, vinto da Simone Velasco. Nella ginnastica artistica trionfa la Fratellanza Savonese, promossa in Serie A1. Nell’hockey in line il Savona Skating Club si ferma nei quarti del campionato Uisp; nella stagione successiva rinuncerà a partecipare ai campionati. Alberto Regazzoni e Francesca Capodimonte della Canottieri Sabazia si confermano ai vertici della canoa italiana. Nel calcio, il 28, il Vado festeggia la promozione in Serie D. Nel rugby, il Savona termina contro il Lainate la sua corsa nei playoff di Serie C.

Maggio, domenica 5, un’altra squadra di calcio festeggia il salto di categoria: è il Savona Fbc, che 39 anni dopo torna in Serie C1, ora Prima Divisione. E’ anche il mese di grandi eventi con il Triathlon di Andora e quello di Pietra Ligure, il rally “Valli del Bormida” vinto da Elvis Chentre e Fulvio Florean, la Mezza Maratona della Baia del Sole, la 24 Ore di Finale con 2300 biker al via. In Serie A1 di pallanuoto la Rari Nantes Savona chiude al sesto posto e viene affidata ad Alberto Angelini. Alla Fontanassa va in scena il Grand Prix Lanci, mentre la piscina Zanelli vive la Coppa Europa di nuoto sincronizzato.

A giugno, Stefano Carozzo si laurea campione italiano assoluto di spada, specialità della scherma. Nel basket il Pool 2000 perde la finale playoff di Serie C con il Follo; in estate sarà ripescato in DNC. Oltre 300 bambini si ritrovano a Toirano per la tappa conclusiva del Minivolley Tour. Nel windsurf, Matteo Iachino è campione italiano Slalom. Il PalaRavizza ospita l’Alassio Cup di pallavolo femminile, dominata dal Brasile. Nel nuoto sincronizzato la Rari Nantes Savona primeggia ai campionati italiani assoluti estivi. Il Savona Hockey Club esulta ancora, con la promozione in Serie A2 prato.

Nel mese di luglio il Monte Beigua è traguardo di una tappa del Giro d’Italia femminile di ciclismo, vinta da Mara Abbott. Al Tennis Club Loano le giovani della Repubblica Ceca si aggiudicano l’European Summer Cup Under 14. A Celle Ligure va in scena il il Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa. Nel calcio il Savona conferma Ninni Corda e il Vado si prepara alla Serie D, ma alle loro spalle si vive un’altra estate nera. Tra le squadre che scompaiono, si segnalano Sassello, Spotornese, DLF Savona. Spariscono gran parte dei tradizionali tornei estivi; nel calcio a 5 l’Albissola rinuncia alla Serie C. Nella pallavolo c’è amarezza per la rinuncia del Sabazia alla Serie B2: ripartirà dalla D. Come ogni estate i campionati a squadre vivono fusioni e scomparse; nel basket la nota positiva è il ripescaggio della Cestistica Savonese in Serie A3. A Barcellona si disputano i campionati mondiali di nuoto: bene le sincronette savonesi, la pallanuoto maschile è quarta.

Agosto non è solo spiaggia e riposo. Nel nuoto sincronizzato la Rari Nantes Savona si aggiudica il suo decimo scudetto. Tante le corse podistiche, tra le quali l’ultima “tune-up” della RunRivieraRun. Osiglia ospita i campionati regionali open 200 metri di canoa.

Settembre si apre con il debutto della nuova stagione calcistica: partono le gare di Coppa Italia. In Prima Divisione il Savona, già vittorioso in Coppa Italia con il Perugia, esordisce in campionato perdendo con l’AlbinoLeffe. Tempo di tornei per la pallavolo con 32 squadre al “Riviera delle Palme” di Loano e il “Trofeo Cometal Monesiglio” a Carcare. Il giovane cestista loanese Tommaso Oxilia approda alla Virtus Bologna. A Loano è protagonista la grande vela con i Campionati italiani classe olimpiche. Spotorno ospita un Golden e un Grand Prix di tennistavolo.

Ottobre, entrano a pieno regime tutti i campionati a squadre. A Bergeggi, 800 nuotatori danno vita a “SwimTheIsland”. Il “serbo” Fabio Incorvaia si laurea campione del mondo di moto d’acqua. Savona ospita il campionato italiano di handbike, su un percorso cittadino di 3 km. La Superenduro Pro accende i sentieri di Finalborgo, Borgio Verezzi, Varigotti e Noli. Il running è protagonista con la “Alassio-Testico… La Corsa” e la RunRivieraRun, vinta da Eric Sebahire e Elena Romagnolo. Il Karate Club Savona organizza il “Memorial Walter Carlini”, quarta edizione di altissimo livello.

A novembre a Loano si svolge la tappa conclusiva del campionato interregionale di trial. La famiglia Noberasco eccelle anche nelle due ruote: Benedetto è campione italiano Amatori classe 600 avanzata. Nel rally il copilota savonese Fulvio Florean si aggiudica la Coppa Italia. A Spotorno si svolge la prima edizione di Waterland: 1,8 km di nuoto e 5 km di corsa. La Pugilistica Cairese organizza a Cairo le fasi regionali dei campionati italiani Élite.

Nel mese di dicembre Savona e Andora ospitano il “Trofeo Marecross Liguria”: la spiaggia si trasforma in pista per le moto. A Loano c’è l’International Fight Show: tante sfide accendono il “Memorial Domenico ‘Mimmo’ Polizzano”. A Quiliano va in scena l’X-treme Kombat Championship. Nella savate, il Team Scaramozzino scala la vetta più alta: in Cina Elisa Picollo conquista il titolo mondiale professionistico. Canoa polinesiana, surfski e sup sono protagonisti a Savona con la “WAS Christmas Race”.

Questi sono solamente una piccola parte degli eventi sportivi che hanno acceso la passione a Savona e provincia nell’arco del 2013, tutti raccontati da IVG.it. Ad essi si aggiungono le tante gare e partite di altre discipline, che hanno reso l’annata sportiva avvincente e divertente. Qualcosa, come detto, è venuto a mancare, inevitabilmente, per la crisi ecomica.

Le parole di Vittorio Ottonello, presidente del Coni Liguria, ad inizio dicembre, sintetizzano al meglio la situazione, promuovendo lo sport savonese: “In Liguria la provincia di Savona fa eccezione e brilla per risultati e soprattutto impiantistica, con città che hanno dato tantissimo allo sport, sedi di grandi eventi sportivi sia per quanto riguarda lo sport agonistico sia per quello dedicato ai diversamente abili”. Ottimi presupposti per vivere un 2014 altrettanto intenso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.