IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intervento nel torrente Arroscia, reato prescritto: niente processo per il sindaco di Villanova, il vice e altri 28

Villanova d’Albenga. Il sindaco di Villanova d’Albenga Domenico Cassiano, il suo vice Pietro Balestra ed altre 27 persone tra legali rappresentanti di società, direttori dei lavori ed alcuni autisti erano stati colpiti da un decreto penale di condanna per una vicenda legata ad alcuni lavori sull’alveo del torrente Arroscia. Tutti gli indagati avevano presentato opposizione al provvedimento e di conseguenza il procedimento era finito davanti al gudice monocratico che, questa mattina, ha pronunciato una sentenza di non luogo a procedere per prescrizione del reato.

I fatti contestati risalivano al novembre-dicembre del 2008 quando, secondo l’accusa Cassiano, con la collaborazione del suo vice Balestra, aveva emanato un’ordinanza urgente per eseguire alcuni lavori nel torrente. Per la precisione interventi di scavo, movimento del terreno ed estrazione di materiale (820 quintali per un totale di 28 metri cubi) poi trasportato ed abbancato presso un deposito della “Eges spa” a Leca di Albenga e nalla cava delle “Icose srl” a Zuccarello. Un’operazione che, per il pubblico ministero, non era autorizzata vista l’illegittimità dell’ordinanza del sindaco (che non avrebbe avuto i caratteri di “urgenza” previsti dalla normativa). Di conseguenza per Cassiano, Balestra e altri dieci indagati era stata prevista una condanna al pagamento di un’ammenda di 1800 euro ciascuno, mentre per gli altri l’ammenda era stata quantificata in 360 euro. Sanzioni che, a causa della prescrizione (che nel caso del reato contravvenzionale è fissata in 5 anni), non saranno da versare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    la parola “prescrizione” và cancellata da tutte le regole regolette che ci affliggono.