IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta Tirreno Power, isolati gli agenti inquinanti della centrale: all’esame i casi di malattia

Vado L. Una doppia consulenza minuziosa, con le tecniche più sofisticate, che è riuscita a scandagliare e separare ogni singolo “elemento o fattore inquinante”, isolando l’inquinamento prodotto dalla centrale termoelettrica di Vado Ligure, anche rispetto agli agenti inquinanti provenienti da zone limitrofe, come il territorio valbomidese. E’ quanto trapela dalla Procura di Savona nell’ambito dell’indagine su Tirreno Power, che al momento vede tra gli indagati Pasquale D’Elia, responsabile della centrale, con l’ipotesi di reato di disastro ambientale.

Poco, invece, trapela dalle audizioni avute dal procuratore capo Francantonio Granero e dal pm Maria Chiara Paolucci avute in sede di Ministero dell’Ambiente con i funzionari che si sono occupati della procedura per l’Aia e, negli anni passati, delle autorizzazioni riguardanti l’impianto vadese. Anche il rilascio dell’AIA potrebbe essere nel mirino degli organi inquirenti. Le carte della perizia saranno al vaglio dello stesso Ministero.

Prosegue, quindi, il lavoro di “ricostruzione” da parte della Procura di Savona, che conferma le prime “cifre” sulla mortalità provocata dalle emissioni della centrale: tra le cause prese in esame per l’incremento della mortalità non sono stati considerati i tumori (in quanto più difficile stabilire il nesso causale), bensì le malattie cardiache e polmonari, rilevando almeno un migliaio di casi. Altri riscontri ambientali ed epidemiologici si attendono dal lavoro del pool di esperti nominati dalla Procura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da megiucheninte

    Ad un trio è meglio contrapporre un altro trio, cari amici carboniferi.
    Fateci il cenerissimo piacere!!

  2. gianni maio
    Scritto da gianni maio

    caro alex …io rispondo solo a chi conosce la materia di cui parla,,,”mettere i filtri alle ciminiere”” ???? i filtri ci sono gia’ e piu’ di uno cio’ ha permesso alla centrale di produrre fino ad oggi(fino a prova contraria) rispettando i parametri di legge sulle emissioni …e su questo non ci piove ..le ciminiere non sono sigarette a cui si possono mettere dei “filtri” i sistemi di abbattimento sono molto a monte e lavorano prima della fuoriucita al camino (ma e’ un discorso tecnicamente lungo e troppo complicato per un profano )…per quanto riguarda l ordine dei medici e le presunte malattiie dovute alla centrale mi pare che ci sia una procura che ci sta lavorando …quindi , prima di sparare sentenze , aspetterei gli atti e le accuse relative ..idem per lo smaltimento delle ceneri ..(ti faccio presente che essere raggiunto da un avviso di garanzia non vuole dire essere colpevole )e poi permettimi la tua preparazione in materia si evince quando metti sullo stesso piano l ILVA e la TP ….2 cose completamente diverse sia dal punto di vista industriale che giuridico …2 cose ben differenti …
    quindi prima di sparare stupidate allarmanti sul web e permetterti pure di criticare chi ne sa MOLTO piu’ dite , fatti un esame di coscenza e prova a ragionare (parola grossa per te) su come era vado ligure 30 o 40 anni fa , quando non potevi neanche camminare per le strade e la qualita’ della vita era pessima…cera la fornikoke in pieno centro (se ricordi) insieme ad altre tantissime attivita’ altamente impattanti .
    oggi , incriminare la centrale di essere la causa di tutti i mali puo’ fare comodo a qualche grullo per le sue marchette elettorali , ma da li’ alla verita’ il passo e’ molto lungo…
    spero di essere stato esaustivo e di avere , almeno in parte , chiarito la tua moltitudine di lacune per quanto riguarda la centrale e la citta’ di vado ligure ….puoi continuare a sparare sentenze e giudizi perche’ siamo ,in un paese libero …ma permettimi , prima, informati …ma non nei blog o nei meet up di qualche comico …informati sui libri di storia e sul funzionamento di taluni impianti …FAMMI IL TECNOLOGICO PIACERE!!!

  3. Scritto da sky72

    alexalex tu che attacchi noi e continui a tirare fuori i dati sulle morti a vado ligure,ma lo sai che a vado non esiste solo la tirreno power? Lo sai che ogni giorno in centro a Vado passano vagoni cisterna carichi di cloro? Tu dirai ,ma che dici il cloro lo mettono anche nell’acqua che beviamo,certo ma in piccolissima percentuale,per il resto il cloro è MORTALE.Lo sai che a vado vengono stoccate e prodotte sostanze altamente dannose e inquinanti? No voi queste cose non le sapete e allora tutti contro la tirreno power che con le ciminiere ci ammazza tutti……ma lo sapete sapientoni che non si inquina solo dal cielo?Certo che se si attacca un’azienda soprattutto per questioni politiche allora ……..informazione prima di aprire bocca e non sventolando dati che ancora non ci sono…….

  4. FOLGORE
    Scritto da FOLGORE

    @sky72 e @gianni maio ma avete ancora voglia di perdere tempo a discutere con il trio (prima era solo un duo ora si è aggiunto anche il mastro grillino si vede che ha superato il test di ammissione, avete usato il bacardi o il sambuca per l’esame?) dell’osteria?
    Avete ancora voglia di perdere tempo con il tuttologo El Rey l’uomo che discute di immigrazione, politica, spiagge, incidenti, soccorsi, centrali, emissioni, elezioni svalvolando, ops saltando da un argomento ad un altro con una facilità immensa?
    Avete ancora voglia di discutere con chi come @megiucheninte che tra una sbornia e l’altra interviene solo negli articoli dove è spalleggiato contribuendo alle discussioni come un evasore fiscale contribuisce ad aumentare le entrate dello stato?
    Ricordate loro alcuni nomi, alcuni famosi tipo Enzo Tortora, altri meno tipo:
    CASO GIAMMONA – CONDANNATO PER VIOLENZA SESSUALE – INNOCENTE
    IL CASO GABRIELE ARAL CONDANNATO PER L’OMICIDIO DEI GENITORI
    IL CASO FERRANTELLI E SANTANGELO, ASSOLTI DOPO 36 ANNI, INNOCENTI.
    IL CASO LABITA BENEDETTO, TORTURATO NEL CARCERE DI PIANOSA
    IL CASO NAVARRA GASPARE, CONDANNATO ALL’ ERGASTOLO PER DUPLICE OMICIDIO
    IL CASO CARMELO CANALE, CONDANNATO A ESSERE IMPUTATO – INNOCENTE
    IL CASO GULOTTA : UNA VITA BRUCIATA, ASSOLTO DOPO 22 ANNI DI CARCERE
    In tutti questi casi spuntavano i giustizialisti, quelli che sono sicuri della colpevolezza del prossimo tipo i tre dell’ave maria sopra (occhio che per la briscola vi serve il 4 frolloccone), e poi la realtà è un’altra.
    Se gli imputati hanno sbagliato (in quanto esiste la presunzione di innocenza nel sistema giuridico italiano, ma vaglielo a spiegare ai capoccia qui sopra) è giusto e sacrosanto che paghino per i loro errori, che gli sia ipotecato ogni bene e siano messi ai piombi a spalare ciò che hanno inquinato, ma se la cosa è solo propaganda sarebbe opportuno che i 3 genialoidi vadano con gli altri a chiedere scusa.
    Per il resto d’accordissimo con la messa a norma della centrale sotto controllo superpartes delle operazioni come in ogni paese civile, ma senza un NO AL CARBONE a prescindere, senza uno stop all’ammodernamento ed all’ampliamento, in pratica senza 5 stelle o parolai saccenti che dicano no a qualcosa che non conoscono!

  5. Scritto da rapalino

    Mi piacerebbe sapere, ma qualcuno qui è mooooolto ottuso, se un’altra “azienda” della zona è stata monitorata…….. se non sapete che prodotti ci sono li vicino beh l’ignoranza non ha limiti.
    Sarebbe bello anche sapere qual’è l’incidenza delle patologie nei dintorni dei raccordi autostradali genovesi per sapere se il nostro raccordo (TO-SV) ha qualche responsabilità, che poi TP abbia poca voglia di fare penso sia palese. Comunque in altri paesi investono perchè noi non dovremmo?
    Perchè in Italia grazie ai falsi-ambientalisti abbiamo fatto scempio delle aziende invece di fare in modo che si adeguassero lentamente ai tempi?
    Per fare un esempio Terminal Rinfuse ex Fornicoke ha investito una decina di anni fà per la copertura del parco fossile ma nonostante tutto gli abitanti di S. Genesio (nata dopo Fornicoke) hanno sempre tempestato il comune per le polveri. Se qualcuno di lor signori tanto informati sapesse quanto personale è stato sacrificato al Terminal Rinfuse beh si renderebbe conto anche di cosa vuol dire chiudere TP. Poi ci sarà la storia della piattaforma che porterà (si spera) molte navi che di sicuro non purificano l’aria.

    Poi c’è l’italietta dei perbenisti, puristi, ambientalisti ecc. ecc. che si fregiano di giustizia e rispetto delle regole ma poi sono i primi a…………vedi anche il buon sindaco…………