IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Tennis Club Loano ha festeggiato i 40 anni di attività con il campione Andreas Seppi foto

Più informazioni su

Loano. A dispetto del tempo, giovedì pomeriggio la Sala Consiliare del Comune di Loano era gremita in ogni ordine di posto per festeggiare i 40 anni della Scuola di Addestramento del Tennis Club Loano. La pioggia, poi, non ha fatto neanche tardare il padrino dell’evento: il “Davis man” Andreas Seppi, numero 25 del ranking mondiale, che assieme al “padrone di casa” l’Assessore Luca Lettieri ha intrattenuto il folto pubblico.

Tracciata, da parte del Presidente del Sodalizio loanese Italo Benvenuti, una breve storia della prestigiosa scuola, scuola che, giova ricordare, ha prodotto nei suoi 40 anni di attività, campioni del peso di: Mosè Navarra, per anni giocatore titolare della Coppa Davis ed affermatosi sui campi in erba di Wimbedon (accedendo agli ottavi); Marina Bianco, n° 8 d’Italia; ed ancora campioni come Alessandro Tosi, Isabella Sogno, Elio Inserra e Laura Littarelli che hanno lasciato il segno su tutti i tabelloni nazionali.

L’Assessore Luca Lettieri ha valuto evidenziare all’ospite d’onore la dedizione che Loano, Città Europea dello Sport, ha con lo Sport ed il felice connubio che in Città si è venuto a creare tra Sport e Sociale. Archiviata la parte formale della cerimonia, Andreas Seppi ed il suo coach Massimo Sartori si sono simpaticamente prestati, con gli allievi della scuola, ad uno scambio incrociato, non di racchette, ma di domande e risposte, divertendo tutti gli adulti presenti.

Andreas Seppi ha lasciato Loano nella tarda serata ripromettendosi di tornare al più presto, anche perché ha ritenuto che il dono offertogli dal Comune, una vela gonfia di vento, sia un buon auspicio per il prossimo 2014.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.