IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il primo anno del prefetto Basilicata, tra emergenze e forconi: “Mai abbassare la guardia, segno di un malessere da non sottovalutare”

Savona. Il primo anno savonese del prefetto Gerardina Basilicata è stato molto intenso e ha avuto la sua “impegnativa” conclusione con l’emergenza portata in città dalla protesta dei forconi, con i blocchi del traffico e i cortei improvvisati che hanno creato caos e disagi ai cittadini. Protesta che da questa sera si conclude ufficialmente con la comunicazione al questore della fine anche del presidio di piazza Saffi.

“Nella mia carriera non ho mai conosciuto anni semplici, ci sono sempre difficoltà da superare, l’importante è l’impegno delle istituzioni per assicurare pace e serenità ai cittadini – dice il prefetto di Savona a margine della cerimonia di benedizione del presepe nell’atrio della sede della Provincia – Questo è il nostro lavoro, lo abbiamo svolto in passato e lo faremo in futuro. Per quanto riguarda i forconi, il questore mi ha comunicato ufficilamente che i promotori porranno fine nelle prossime ore al presidio. L’attenzione comunque rimane sempre alta, anche perché c’è da tenere presente che la protesta nasce da un disagio che non dobbiamo assolutamente dimenticare”.

Il prefetto traccia infine un bilancio del primo anno nella città della Torretta: “E’ stato un anno intenso, trascorso molto velocemente come accade quando ci sono tanti compiti da svolgere. Sul piano della sicurezza e della legalità abbiamo fatto molto e molto c’è ancora da fare. Questi giorni hanno dimostrato che non bisogna mai abbassare la guardia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da briant88

    “Qualcuno” ha già deciso di sopprimere le Province. Personalmente avrei preferito sopprimere le Regioni , assai costose e deputate , di fatto, a gestire solo la sanità.