IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Gli albergatori liguri dedichino uno spazio ai libri nei loro hotel”: la proposta di Berlangieri

Regione. Non saranno dei Library Hotel come a Manhattan, ma alberghi con la letteratura compresa nei servizi di accoglienza, per offrire agli ospiti italiani e stranieri, oltre ad ogni comfort e alla buona cucina, anche un buon libro, meglio se dei tanti scrittori che hanno viaggiato e scritto in Liguria, da Gustave Flaubert, Friedrich Nietzsche, Henry James, Oscar Wilde, Charles Dikens Ernest Hemingway Mary Shelley e tanti altri.

La proposta, con l’invito agli albergatori liguri a dedicare uno spazio ai libri nei loro hotel, è stata fatta in mattinata dall’assessore regionale alla Cultura e al Turismo Angelo Berlangieri, nel corso della presentazione dell’evento “Marcenaro al quadrato, fogli, immagini e libri di Giuseppe Marcenaro”. Allo scrittore genovese è stata conferita la licenza di “straordinario e libero professore delle meraviglie letterarie sul territorio della Regione Liguria”, con richiami a Stendhal, Rimbaud, Verlain.

Berlangieri ha invitato la Biblioteca Universitaria di Genova e l’Università di Nice-Sophia Antipolis a collaborare all’iniziativa “rivolta soprattutto ai turisti stranieri che vengono in Liguria, un mercato internazionale che sta avvicinandosi al 50% per cento dei vacanzieri nella nostra regione destinato ad aumentare in vista di MilanoExpo 2015” ha detto Berlangieri, che nei prossimi giorni metterà a punto la proposta con le aziende ricettive del territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. enrico fuoridalcoro
    Scritto da enrico fuoridalcoro

    Nel 2014 sarebbe molto più sensato avere wifi gratuito e una postazione pc per chi non ha il portatile o uno smartphone! Con buona pace dei librai che tra 50 anni saranno ricordati con affetto come i carbonai!

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    in questi giorni sono all’ospedale e …leggo di tutto….
    o meglio fotografo la pagina con ipad e poi leggo l’articolo ingrandendo i caratteri a mio piacere….
    .
    il libro sotto forma cartacea và ripensato e lo spazio libri dovrebbe diventare uno spazio ebook……

  3. Scritto da deleterio

    A parte che gli albergatori sensibili in materia lo hanno già fatto da un po’ per conto loro…
    L’assessore dovrebbe anche ricordarsi di fare in modo che i libri vengano messi nel loro posto più naturale, cioé in biblioteca. Ormai da tre anni la Giunta regionale ha pressoché azzerato i fondi per le biblioteche pubbliche e private (e anche per i musei se non sbaglio, progetti europei a parte). Pare che tra il 2012 e il 2013 il numero complessivo di prestiti di materiale nelle biblioteche liguri sia sceso di parecchio, credo proprio perché molte biblioteche sono in difficoltà a rinnovare le collezioni con fondi propri. Ma menomale che ora si potrà andare a leggere nelle hall degli alberghi…
    P.S. Il progetto dei “parchi culturali” promosso a metà anni Novanta dall’assessore regionale Profumo, e poi morto nel nulla col cambio di Giunta, non era la stessa identica cosa?