IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forconi, si riaccende la protesta: nuovi blocchi stradali all’ombra della Torretta, ragazzi sdraiati sulle strisce pedonali foto

Più informazioni su

Savona. Agg.H. 9,50 – I manifestanti si sono spostati in piazza Saffi, ossia nella zona di presidio autorizzata che risulta di fatto bloccata. La parte di “forconi” rimasta qui ha dato vita a discorsi improvvisati di protesta, mentre un gruppo di ragazzi si è concentrato in via Piave, a una cinquantina di metri di distanza, accerchiando le auto e costringendo gli automobilisti a spegnere il motore o a scendere dall’auto. Poi, all’urlo di “Tutti alla Torretta” il corteo si è spostato lungo via Paleocapa e nuovamente verso l’Aurelia. Un “ping pong” continuo che crea il caos in città –

Alle 7 di questa mattina la situazione sembrava essere tornata alla normalità, con la fine dei blocchi e una circolazione finalmente scorrevole, sotto l’occhio vigile di polizia e carabinieri.

Ma è bastata poco più di un’ora perché alcuni focolai di protesta riprendessero vita. E così un gruppo di circa 200 persone, soprattutto studenti, hanno percorso via Paleocapa per poi andare a bloccare nuovamente l’Aurelia. Punto e a capo insomma. I giovani si sono seduti sulle strisce pedonali, rendendo di fatto tutta la zona paralizzata. Le forze dell’ordine in tenuta anti sommossa li controllano da vicino.

In questi minuti i manifestanti si stanno spostando in corteo lungo via Paleocapa e sono diretti in piazza Mameli. Intanto scattano le prime identificazioni che porteranno alle conseguenti denunce.

Nel frattempo il coordinamento savonese dei Forconi ha trascorso la notte in piazza Saffi e sembra intenzionato a rimanere lì, ma con atteggiamento assolutamente pacifico.

L’attenzione rimane dunque alta, con le forze dell’ordine a presidiare i punti caldi. Le speranze sono quelle di non vedere nuovamente una città paralizzata, come accaduto ieri. I vari cortei che hanno messo in scacco Savona nelle scorse ore, e che minacciano di tenerla nuovamente in pugno, hanno riunito cittadini e studenti in un generale rigurgito verso i politici e verso un governo a loro detta incapace di fare gli interessi della gente comune. Molti si sono sdraiati in mezzo alla carreggiata per impedire il fluire delle macchine fino ad arrivare a veri e propri blocchi, mentre i commercianti, dal canto loro, hanno tenuto abbassate le saracinesche in segno di disappunto. Il tutto condito da cori e sfottò che hanno avuto come obiettivi anche i crocieristi pronti a imbarcarsi sulla Costa Serena.

Vedremo oggi cosa accadrà.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gerardo14

    La gente che sta a casa e giudica solo per dar fiato alla bocca è penosa e ignorante.
    Manipolati da chi?Venite anche voi in piazza e dopo giudicate parlate perchè siete benestanti
    Si sta lottando per l’italia, ma voi non penso che siate Italiani siete solo dei pecoroni,siete voi che non avete in quella testa vuota un cervello che vi permetta di pensare.Per voi i giovani sono solo dei delinquenti come lo siete stati voi da giovani.Ci sono padri di famiglia che stanno manifestando perchè non sanno cosa dargli da mangiare dovete solo vergognarvi per i giudizi che date siete solo dei servi dello stato e vi meritate questa massa di politici.Complimenti per la vostra stupidità

  2. F.Nietzsche
    Scritto da F.Nietzsche

    Alcuni sono rapidissimi ad individuare l’origine dei movimenti di protesta..se ritengono la provenienza da sinistra tutto ok, bollati come sacrosanti e legittimi, se intravvedono una provenienza diversa..massimo allarme..pericolo per la democrazia!. Continuo a pensare che a Savona ci siano soprattutto adolescenti e pochi commercianti (questi ultimi giustamente incazzati)..diversa è la connotazione del movimento nelle grandi città: assolutamente trasversale e sincera.

  3. Belan
    Scritto da Belan

    Concordo con El Ray

  4. Scritto da El Rey del Mundo

    @Johny, Manipolati esatto. Mandano avanti ragazzini ma dietro di loro chissà chi tira le fila. Proteste apparentemente disorganizzate, apartitiche, apolitiche…ma è praticamente impossibile ciò in un paese come l’Italia. A questi adolescenti basta offrirgli in cambio un po’ di erba, qualche birra gratis e un pacchetto di sigarette e questi giovani “svuotati mentali” farebbero quasi tutto. Credo che la Digos stia indagando a dovere…probabilmente saranno ceffi già conosciuti alle Forze dell’Ordine. Generalmente quando vengono interrotte per così tanto tempo le arterie principali di comunicazione si prefigura il reato penale di “interruzione di pubblico sevizio”. Non credo e non penso che le Forze dell’Ordine sorvolino su questo. Altrimenti mi verrebbe da pensar male su di loro. Figurarsi se è così…ma dai!

  5. Scritto da El Rey del Mundo

    E’ bello e anche troppo comodo giudicare distaccatamente le persone in difficoltà seria da quelle che si “mimetizzano” tra loro piangendo miseria e povertà magari percependo pensioni d’oro o aver ereditato delle fortune. I Forconi dovrebbero esistere anche tra le anime della gente ipocrita e falsa. E’ comodo avere uno super stipendio statale, lavorare 20 ore alla settimana ed essere protetti da partiti e clero.