IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex ospedali e “Russian Friendly Hotel”, Regione a caccia di turisti russi

Più informazioni su

Regione. I russi amano la Liguria e questo non è un mistero, anzi, ormai rappresentano forse la fetta più grossa del mercato turistico. Proprio per incrementare ulteriormente questa “amicizia”, il governatore Burlando, insieme all’assessore al Turismo Angelo Berlangieri, è andato in missione istituzionale a Mosca.

Lo scopo è stato quello di promuovere l’immagine della nostra Regione, firmare accordi commerciali e, se possibile, vendere alcuni ospedali liguri, tra cui parte dell’ex ospedale di Quarto, l’ex Martinez di Pegli, quello di Recco e quello di Santa Margherita. Questi possono essere veri e propri gioielli, se visti con lo sguardo di ricchi imprenditori dell’est, che potrebbero trasformarli in paradisi turistici. Solo quando sarà emesso l’apposito bando, però, si potrà vedere se veramente qualcuno sarà interessato.

Comunque vada, una cosa è certa: il turismo russo è in crescita, ma da Mosca arrivano alcune richieste, ovvero meno controlli burocratici all’ingresso. “L’esempio fatto è quello della Turchia, che da quando ha diminuito i controlli, ha visto raddoppiare il flusso di turisti russi – spiega Burlando e Berlangieri – un’altra richiesta è quella di avere più strutture in cui si parli russo”.

E la Regione ha accolto di buon grado quest’ultimo punto e darà il via al progetto “Russian Friendly Hotel”, in cui verranno selezionati alberghi in cui il personale parli russo. Ci sarà anche un sito dedicato e infine la Liguria parteciperà a due fiere, una a Mosca e una a Ekaterinburg, sempre per promuovere il territorio e incrementare ulteriormente l’afflusso turistico. “I turisti russi vanno pazzi per la Liguria e noi dobbiamo fare il possbile per rendere ancora più appetibile il nostro territorio e le nostre risorse”, conclude Burlando.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.