IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Equitalia umilia le persone…

Più informazioni su

“Caro Direttore di Equitalia,

Mi rivolgo a Lei perché sono seriamente preoccupato. Nei giorni scorsi, di mattina, sono stato nella vostra filiale di Albenga, in Via Gorizia 12, dove ho assistito personalmente e visto con i miei occhi qualcosa che mai avrei immaginato.

Nell’attesa di pagare un mod. F23 per una pratica, ho dovuto assistere allo spettacolo – inesorabilmente spietato – di una donna disperata, con le cartelle esattoriali in mano, per un prestito non onorato e la completa assenza di una privacy a tutela sua, rispetto alle altre persone in coda. Di fatto manca una zona di riservatezza, in quest’ufficio aperto al pubblico, per avere informazioni e trattare la propria pratica.

Sono stato male, dentro di me. E, improvvisamente, ho pensato a tutte le vittime della crisi economica, spesso passate da Equitalia prima di aver fatto ricorso talvolta anche a gesti estremi. Chi non riesce a pagare le cartelle esattoriali e le ingiunzioni di riscossione non è sempre un ladro professionista o un disonesto. Spesso è un ingenuo o incauto avventore del prestito a rate, illuso di poter conquistare un pezzetto di irrisoria felicità e, talvolta, di guadagnarsi un apparente riscatto sociale. Non si possono punire le persone in questo modo.

La situazione è allarmante. Restituiamo dignità alle persone: Equitalia non può mortificare davanti al pubblico seduto sulle panchine chi è in coda allo sportello per trattare un mancato pagamento. Le suggerisco una prova, caro Direttore: provi Lei, a sedersi, come ho fatto io l’altra mattina, tra la gente in attesa. Avrà un senso di vergogna tale da adoperarsi immediatamente per risolvere lo spiacevole disagio di chi si sente umiliato presso i vostri sportelli. Un piccolo gesto di umanità e dignità non costa nulla”.

Dr. Eraldo Ciangherotti
Ex assessore Comune di Albenga

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pinuccia

    Bellissima lettera, parole sacrosante, voglia di veder chiudere Equitalia con le buone o con le cattive. Ma si sa… l’ INPS ne è maggior azionario e da qui si capisce che nulla cambierà.
    Resta che essendo stato assessore, dovrebbe sapere che se i Comuni fossero più vicini ai cittadini come usava tanto tempo fa, li ascoltassero e arrivassero a compromessi umani e non ricorrendo anche loro a Equitalia…porterebbero in cassa molti debiti, magari a rate, ma senza tassi da usura che portano le cifre alle stelle e impagabili.
    Ovvero senza Equitalia a far paura, a elevare il debito, a fregarsene se non puoi paqare la gente pagherebbe, in linea di massima ma pagherebbe.
    Ovvio che il discorso vale per tutti quelli che usano Equitalia per far pagare i debitori.
    Pensare che basterebbe avere tempo e umanità, cosa che è sempre meglio che non incassarli per nulla o con morti sulla coscienza.
    Resta la grande macchina succhia soldi che si chiama Equitalia.
    Come pagherebbero i dipendenti, gli edifici e tutto ciò che serve per fare funzionare questa mega “ditta” strozzina?
    Detto questo…spero che ogni persona sappia non perdere dignità perchè se non puoi, non puoi e tu vali più di tutto!
    Se sei un furbo è un altro discorso. Sia che dirigi Equitalia e sia che non paghi anche se puoi.
    Sulla tutela della privacy messa sotto i piedi basta andare a un banco dei pegni e vedrebbe ben peggio, ahimè…