IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Promozione: la cronaca del successo del Bragno ad Albissola risultati

Albissola Marina. Doveva essere una bella partita e così è stato tra i ceramisti di mister Ferraro e i lupi di mister Ceppi. Agli ordini del signor Bonanni della sez. di Genova, i 22 in campo hanno giocato senza esclusione di colpi, calcisticamente parlando.

Partono subito i padroni di casa e al 6′ Castorina si presenta tutto solo davanti a Tranchida, ma è efficace l’ottimo diagonale del n°4 Cosentino che chiude la strada al gol del n°9 albisolese.

Dopo appena due minuti è ancora Castorina a lanciare Granvillano in area, che calcia a botta sicura ma il n°3 Magliano, posizionato sulla linea di porta, impedisce alla palla di entrare.

Gol sbagliato, gol fatto. All’11’ sempre il n°3 Magliano recupera palla a centrocampo e mette in area ceramista un pallone col calibro per la testa di Marotta che non sbaglia. Bragno 1 Albissola 0.

Al 19′ Grippo, per l’Albissola, colpisce al volo di collo pieno e la palla si stampa sul palo ritornando in area dove Castorina di testa fallisce clamorosamente a porta vuota mandando sul fondo. Dopo 10′ è la volta di Granvillano che si invola sulla fascia sinistra, entra in area e calcia a giro, ma la palla viene deviata in angolo.

Sulla ripartenza c’è il lancio lungo per Montalto che entra in area dei padroni di casa e viene atterrato da Ragone. Calcio di rigore e giallo per il difensore. Si incarica della battuta Marotta, ma è fantastico il colpo di reni del giovane portiere Quaranta che devia sopra la traversa il pallone evitando il raddoppio per gli ospiti.

I primi 45 minuti si chiudono col Bragno in vantaggio per 1 a 0.

La ripresa parte con un pericoloso cross, al 3′, di Cattardico per la testa di Montalto ed è ancora Quaranta a salvare i suoi con una super parata.

Sette minuti dopo ci prova Grippo per l’Albissola con un missile da fuori area che accarezza la traversa di Tranchida.

Al 15′ il n° 14 Calcagno, subentrato a Granvillano (prestazione poco convincente la sua), viene atterrato in area e il direttore di gara decreta il penalty. Ma le vibranti proteste degli ospiti e il consulto col primo assistente fa si che annulli l’assegnazione della massima punizione. Rabbia e delusione dei padroni di casa che vedono sfumare la possibilità concreta di acciuffare il pareggio.

Oltre al danno la beffa, infatti al 36′ il solito Montalto viene lanciato in mezzo ai due centrali di difesa dell’Albissola, ai quali ruba il tempo e con un diagonale a mezza altezza trafigge l’incolpevole portiere Quaranta.

C’è ancora tempo per qualche altro affondo dei ragazzi di Chicco Ferraro ma il risultato non cambia e il Bragno si porta a casa tre punti che portano i valligiani al quarto posto con soli quattro punti di scarto dalla Voltrese che occupa la testa della classifica.

Migliore in campo per i padroni di casa il n° 1 Quaranta, mentre per gli ospiti il n° 7 Montalto. Direzione di gara 5,5.

S.B.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.