IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, l’assessore Vesco: “Al fianco di lavoratori e sindacati, l’azienda cerchi nuove produzioni”

Vado L. “Condivido in pieno le preoccupazioni dei lavoratori manifestate oggi e mi unisco a loro nella richiesta di un forte impegno da parte dell’azienda nella produzione di nuovi prodotti utili al mercato”. Lo ha detto l’assessore al lavoro della Regione Liguria, Enrico Vesco al termine dell’incontro di Vado ligure con la Rsu di Bombardier per affrontare la questione dei carichi di lavoro per i prossimi anni.

L’assessore Vesco che ha partecipato all’incontro insieme al sindaco di Vado Ligure, Attilio Caviglia e all’assessore al lavoro della Provincia di Savona, Giorgio Sambin, ha condiviso le preoccupazioni del sindacato riguardanti il futuro produttivo e la necessità di dare vita a nuovi prodotti rispondenti alle richieste del mercato. “Serve – ha detto Vesco – che l’azienda presti attenzione al territorio e alle sue richieste, a cominciare dall’omologazione dell’elettrotreno per il mercato italiano, in grado di sostituire la produzione del locomotore 464 oggi non piu’ richiesto, fino alla prosecuzione delle commesse sul revamping delle carrozze a media distanza su cui Trenitalia puo’ conferire lavoro ancora per molti anni”.

Secondo l’assessore al lavoro della Regione Liguria è infatti “impensabile che un’azienda come Bombardier che è stato molto sostenuta dagli Enti locali e dalla Regione in questi anni nell’acquisizione di nuove commesse, non si impegni fornendo garanzie anche per il futuro per essere competitiva anche con i gruppi stranieri che hanno prodotti omologati per il mercato italiano”.

“Oggi – ha concluso Vesco – è arrivato il momento di restituire al territorio una parte di quelle risorse che sono state incamerate in questi anni, attraverso nuovi prodotti che devono essere immessi sul mercato”. L’assessore Vesco si è comunque detto disponibile anche a favorire l’apertura di un tavolo con il Ministero dello sviluppo economico in cui l’azienda sia parte attiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.