IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket Cairo: prima sconfitta in Promozione, weekend intenso per le squadre giovanili foto

Cairo Montenotte. Prima sconfitta della stagione per la nostro Promozione. A rovinare l’ipotetico poker ci pensa il Basket Andora, una squadra solida con i giusti veterani che guidano la squadra.

Il primo quarto fila liscio come l’olio, le due squadre si studiano, e il nostro centro titolare Meistro, sembra in gran forma, segnando ben 8 punti dei suoi 13 personali. Il punteggio si ferma sul 14 a 11 per i padroni di casa. Il ritmo del secondo tempo va ancora a rallentatore, il giovane Zullo gravato di 3 falli non può aiutare i suoi compagni e il cala il gelo sulla mano di Apicella, le sue pessime percentuali si fanno sentire, solo Meistro e Alessi limitano i danni, si va al riposo sul 20 pari.

Come già visto in passato, il risposo fa male ai cairesi, il Basket Andora alza l’intensità difensiva, i locali non reagiscono e il quarto è caratterizzato da tante palle perse, contropiedi subiti e scarsa vena realizzativa da parte nostra, la partità è compromessa, gli avversari segnano ben 21 punti contro 6 dei nostri.

L’incontro ormai volge al termine, neanche il sapere di avere a disposizione un altro tempo aiuta a cambiare l’atteggiamento dei nostri ragazzi. Il cronometro si ferma sul 33-52 per gli avversari. Arriva la prima sconfitta subita da una buona squadra che ha difeso bene per 40 minuti, ma il Basket Cairo ne approfitterà per riscattarsi per la prossima lunga trasferta a Sanremo sabato 7 dicembre.

Il tabellino del Basket Cairo: Alfei 2, Alessi 8, Raffa, Meistro 13, Vaira, Apicella 4, Giardini, Zullo 2, Patetta, Sibilio 4. I parziali dell’incontro: 14-11, 20-20, 26-41, 33-52.

Ancora una sconfitta per l’Under 15 del Cairo, sul campo di Vado Ligure, per 74-24. Partenza forte degli avversari che non trovano opposizione e giocano in velocità a tutto campo senza che i nostri ragazzi riescano a rallentare il ritmo della partita, perdendo quindi fiducia e lucidità; alla fine quarto solo due canestri di Valsetti e Ravazza muovono un tabellino impietoso 23-4. La differenza fisica e tecnica del Vado si evidenzia anche nel secondo quarto nonostante le rotazioni dei giocatori in campo; i nostri non riescono a tenere in difesa e hanno problemi a replicare a canestro; solo altri due canestri di Kokvelaj e Ravazza per un parziale a metà gara di 40 a 8.

Dopo l’intervallo lungo, complice un calo degli avversari la partita risulta più equilibrata con le difese migliori degli attacchi. Si riesce a vedere alcune cose positive in difesa da parte dei ragazzi di Cairo per un parziale di 11-9. Nell’ultimo tempo Vado riaccelera e per Cairo diventa difficile ribattere cedendo nuovamente in maniera decisa nel punteggio. Nel complesso una gara difficile per il Cairo, dalla quale i ragazzi devono ricavare ulteriori forti motivazioni per allenarsi ancora più intensamente per poter arrivare a prestazioni migliori.

Una piccola nota di merito per Simone che inserito nell’ultimo quarto ha fornito una prova incoraggiante sul piano dell’impegno; come per tutti servirà tanto lavoro per ottenere soddisfazioni maggiori. Questi gli atleti scesi in campo per i cairesi: Baccino Alessandro (2), Valsetti Pietro (5), Brusco Lorenzo, Bardella Kevin (2), Beltrame David, Perfumo Davide (1), Robaldo Filippo, Bazelli Gjergje (2), Pongibove Mattia, Gallese Simone, Ravazza Paolo (8), Kokvelaj Franz (4). I parziali del match: 23-4, 40-8, 51-17, 74-24.

Per quanto riguarda l’Under 19, trasferta genovese in quel di Pegli che si prospetta dura ed i fatti lo confermano. Purtroppo a causa di problemi logistici Basket Cairo arriva alla partita con soli sei giocatori. Si capisce già dalle prime battute che i genovesi non occupano per caso la terza posizione in classifica e il punteggio diventa pesante alla fine del primo quarto (30-4). Ma è proprio in questo momento che i valbormidesi tirano fuori la grinta e decidono di vendere cara la pelle giocando una partita generosissima dando filo da torcere agli avversari che alla fine vincono 105 a 48 ma dovendo sudare le proverbiali sette camicie.

Il commento del coach: “Purtroppo per motivi svariati non siamo riusciti a venire a Pegli con la squadra al completo ma, a sorpresa devo dire, i ragazzi hanno dimostrato una grinta ed un cuore immenso. Potevano giocare sotto tono visto il punteggio ma non lo hanno fatto. Potevano trovare mille scuse per la sconfitta ma non lo hanno fatto. Potevano giocare ognuno per il suo tabellino ma non lo hanno fatto. Potevano fare tante cose ma hanno fatto la cosa giusta: combattere su ogni pallone come se fosse quello decisivo e dimostrare di avere gli attributi senza il minimo dubbio. Tutti hanno giocato per quello che possono dare ed a fine partita (nonostante la sconfitta) ho visto dei ragazzi soddisfatti e una squadra serena e rilassata! Tutto il contrario delle partite giocate fino ad ora”.

Da segnalare la buona vena realizzativa di Masia (che a parte un paio di forzature ha giocato con e per la squadra), la buona regia di Cirillo (che sta crescendo a vista d’occhio), la difesa di Diana (che pur sotto leva di tre anni non ha paura di nessuno), la velocità di Ballocco (reduce da morbillo ma non si è risparmiato), la grinta di Patetta (con molto falli ma una tripla fantastica dedicata al coach) e la presenza costante sotto i tabelloni di Zanti (che con molta autorità si sta ritagliando un buono spazio in campo).

“I ragazzi – conclude l’allenatore – hanno capito che questo campionato deve essere un momento di crescita personale e tecnica al di là delle vittorie (che speriamo arrivino presto) e delle sconfitte. Che l’unico modo per crescere è impegnarsi sempre ad ogni allenamento e giocare per migliorare ogni volta per arrivare a diventare giocatori e uomini! Sono veramente molto orgoglioso di questi ragazzi!”

Per quanto concerne l’Under 14, partenza nervosa della partita con tanti attacchi sterili ma piano piano emerge la differenza tecnica a favore dei cairesi, trascinati dal gioco in area di Valsetti e Kokvelaj, per un risultato parziale di 5-9. Nel secondo tempo i ragazzi di Cairo trovano con una migliore frequenza la via del canestro soprattutto per mano di Valsetti che finirà per essere il migliore realizzatore della partita; intanto le rotazioni fanno trovare i giocatori partiti in panchina presenti ed in grado di aiutare la squadra. Dopo l’intervallo lungo, complice una diversa interpretazione arbitrale della partita, la gara rimane sempre in bilico tra un possibile riaggancio ed un possibile allungo definitivo che però non si concretizza.

Stesso andamento nell’ultimo tempo con alcuni momenti di spaesamento ed altri di buone giocate difensive che frenavano gli ultimi attacchi degli avversari per un finale vittorioso. Questi gli atleti scesi in campo: Baccino Alessandro (4), Valsetti Pietro (28), Beltrame David, Perfumo Davide, Caviglia Giacomo, Bazelli Gjergje (2), Pongibove Mattia, Gallese Simone, Pisu Maurizio (2), Kokvelaj Franz (16). I parziali: 5-9, 15-28, 25-40, 36-52.

Domenica 1 dicembre i bimbi del Centro Minibasket sezione di Dego hanno giocato il primo torneo della loro vita cestistica. Concentramento organizzato dalla Pallacanestro Alassio sul prestigioso parquet del PalaRavizza. “Per tutto il pomeriggio, i nostri piccoli campioni si sono confrontati con piccoli cestisti di altre società della riviera – dicono i dirigenti cairesi -. Passata l’emozione iniziale, con grande entusiasmo sono entrati in campo e, con grande felicità e persino stupore sono riusciti a vincere parecchie partitelle! Molto soddisfatto il loro istruttore Mauro Gaia che ringrazia, da parte della società, tutti i partecipanti ed i loro genitori”.

Questi i bimbi in campo: Mattia Perrone (2005), Alessandro Di Roberto (2005), Francesco Bonifacino (2004), Anna Goddard (2004), Rebecca Moretti (2007), Antonio Lucia (2005).

Domenica 1 dicembre si è giocata la terza giornata del campionato Esordienti, che ha visto i giovani atleti del Basket Cairo affrontare in trasferta i pari categoria del Ceriale. I gialloblù, dopo le sconfitte patite nelle prime due giornate, devono affrontare la trasferta orfani del coach titolare Trotta, fermo ai box per malattia, e si affidano a coach Siboldi. Per la gara di Ceriale sono finalmente a disposizione praticamente tutti gli effettivi e la squadra si può così presentare alla partita con dodici giocatori, che permettono in questo modo anche di effettuare delle sostituzioni. La partita ha inizio con il quintetto cairese che prova subito a scappare e mettere punti di differenza dagli avversari; in evidenza subito Bottura Gianmarco che segna i primi punti e insieme a Brero Giulia (saranno loro a fine partita i top scorer) portano fieno in cascina e creano subito il primo divario.

Nel secondo tempo la musica non cambia e i cairesi ragazzi allungano ancora sugli avversari grazie ad alcuni contropiedi innescati da una buona difesa ed alcuni recuperi che permettono delle buone ripartenze. Nel terzo quarto Ceriale cede di schianto ed il divario si fa praticamente incolmabile, così tutti possono giocare un po’ di più e l’ultimo quarto può essere amministrato senza troppi problemi. Tra le cose positive da segnalare alcune buone azioni di attacco che quando si sono sviluppate con passaggi in profondità hanno portato spesso i cairesi a giocare in superiorità numerica e una difesa che ha concesso molto poco agli avversari con Siboldi Stefano che chiude la gara come miglior rimbalzista seguito da Rebasti Alessio, Arrighini Filippo e Marenco Sunil. Dopo tanto lavoro in palestra era il risultato che ci voleva per poter ripartire e dare morale al gruppo, ma soprattutto un plauso va ai i ragazzi che con il loro impegno hanno voluto questa vittoria.

Il tabellino del Basket Cairo: Perfumo Elisa 2, Siboldi Stefano 2, Martini Davide, Carle Victoria 6, Bottura Gianmarco 13, Botta Cecilia, Rebasti Alessio 5, De Popolo Matteo, Brero Giulia 12, Marenco Sunil 8, Arrighini Filippo 6, Ogici Daniel 4.

Nelle foto: i bambini del Minibasket ad Alassio, Gianmarco Bottura, Simone Gallese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.