IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aziende igiene ambientale, elezioni Rsu: la Fp-Cgil si conferma primo sindacato

Savona. Nei giorni scorsi si sono svolte, su tutto il territorio nazionale, le elezioni delle Rsu e dei Rlssa (Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza) nel settore igiene ambientale. In provincia di Savona le votazioni si sono svolte in 7 aziende pubbliche e private con più di 15 dipendenti, suddivise in 10 unità produttive. Dei 447 lavoratori aventi diritto ben 413 (più del 92%) hanno espresso il proprio voto. Il primo risultato importante è, dunque, la straordinaria partecipazione dei lavoratori.

La Fp-Cgil di Savona ha ottenuto più del 47% dei voti totali ed è primo sindacato del settore nel territorio savonese, registrando in diverse aziende percentuali altissime di consenso: in Aimeri Ambiente (Cairo M. e Ceriale) l’80%, in Teknoservice di Albenga più dell’86%, in Sat (Vado Ligure) più del 72%, in Ecosavona (Vado Ligure) l’83%.

Grande equilibrio in Ata Savona in cui la Fp-Cgil ottiene più del 32% dei voti totali. Dei 32 lavoratori eletti come RSU 16 provengono dalle liste presentate dalla Fp-Cgil, mentre per quanto riguarda i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza i candidati eletti dalle liste Fp-Cgil sono 6 su 10 totali nelle diverse aziende.

“Il risultato delle elezioni è un importante segnale di condivisione e di fiducia espresso all’iniziativa della Cgil dai lavoratori di un comparto complesso, soggetto a cambiamenti tecnologici, trasformazioni nei sistemi di raccolta, nei cicli di trattamento e nelle lavorazioni in generale. Un settore che rappresenta anche nella nostra provincia una concreta realtà che, purtroppo, talvolta risente di molteplici problematiche e difficoltà, a partire da quelle determinate da appalti “al ribasso” che spesso finiscono per ricadere sia sugli addetti che sulla qualità del servizio” sottolinea Fausto Dabove, segretario provinciale Fp-Cgil Savona.

“Oggi, grazie alla presenza delle Rsu ed al sostegno dimostrato dai lavoratori, tutto il sindacato potrà essere ancora più forte ed attento sia alla qualità del servizio reso alla collettività, che è bene ricordare viene gestito con risorse pubbliche, che alla qualità ed alle condizioni di lavoro degli addetti del settore” conclude l’esponente della Cgil.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Foffo
    Scritto da Foffo

    Nel grande equilibrio delle RSU in Ata, la Cgil ha avuto solo un delegato su cinque prendendo una bella batosta,altroché!!!
    Che sia il caso di cambiar qualcosa cara Fulvia?