IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, mercatino di Natale per raccogliere fondi destinati alla scuola

Più informazioni su

Andora. Si chiama “Fiocchi di Fantasia” ed è il Primo mercatino di Natale, organizzato per il 12 dicembre, dagli alunni e dagli insegnanti della “Scuola Primaria” A.S. Novaro di Andora per sostenere le attività della scuola.

Il mercatino si è sempre svolto nel cortile della scuola, ma quest’anno genitori ed insegnati hanno deciso di dare all’iniziativa un carattere comunitario realizzando l’evento, dalle 10.30 alle 16.00, in piazza Santa Maria che si scalderà della magica atmosfera di Natale con gli addobbi, simboli, biglietti e tante idee-regalo, realizzati dagli alunni, che saranno dati ad offerta libera per sostenere le attività della scuola.

Ci sarà anche un dolce spazio “Solidarietà” allestito dai genitori, perché i “Fiocchi” siano anche occasione di impegno costruttivo nella vita comunitaria, addolciranno lo spuntino di quanti vorranno festeggiare insieme e creare un clima di gioiosa attesa della Festa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da penelope

    Comune virtuoso???? se lo dicono da soli , perche nessuno lo dice, certo la scuola è il futuro ma le lottizzazioni sono il presente e non solo!!!

  2. .
    Scritto da .

    Comune virtuso… Ma é mai possibile che devono organizzare le famiglie un modo per recuperare fondi da destinare alla scuola? Ricordo alle persone che ricoprono ruoli importanti in comune e pagati dai cittadini, che é arrivata l’ora di guardare al futuro e cioè ai bambini e alla scuola e un po’ meno alla cementificazione selvaggia. Grazie