IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio Cineforum: in rassegna i lati positivi del cinema d’essai

Più informazioni su

Alassio. Con la proiezione de “Il lato positivo”, questa sera, giovedì 19 dicembre, alle ore 21 (ingresso gratuito), si apre l’Alassio Cineforum nella nuova sala polivalente Don Bosco in via San Giovanni Bosco, 12.

Nel corso della serata verranno presentati i titoli dei film che compongono il cartellone di questa prima edizione, selezionati dal Cgs Club Amici del Cinema di Genova, in collaborazione con Acec Sas Liguria.

L’iniziativa, con il patrocinio del Comune di Alassio, comprende 11 titoli e tra i primi in programma troviamo in evidenza alcune novità provenienti dall’ultima Mostra del Cinema di Venezia: da “La Prima neve” di Andrea Segre (9 gennaio) a “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante con Elena Cotta premiata con la Coppa Volpi come migliore attrice (16 gennaio), da “Zoran, il mio nipote scemo” opera prima di Matteo Oleotto con Giuseppe Battiston, premio del pubblico della Settimana della Critica (30 gennaio) a “Sacro Gra” (6 febbraio).

Il documentario di Gianfranco Rosi, vincitore a sorpresa del Leone d’Oro, apre nel ciclo del Cineforum di Alassio un ampio spazio dedicato al documentario con alcune proposte indipendenti che raccontano di personaggi originali e insoliti come il cantautore poeta brasiliano Kcal e il musicista Giovanni Lindo Ferretti, rispettivamente protagonisti di “A mao e a luva – storia di un trafficante di libri” di Roberto Orazi (27 febbraio) e “Fedele alla linea” di Germano Maccioni (13 marzo). Completano questa sezione, i documentari “Vado a scuola” di Pascal Plisson (20 febbraio) e “L’ultima cima” di Juan Manuel Cotelo (20 marzo), sulla figura del sacerdote madrileno Pablo Dominguez.

Nel programma sono stati inseriti alcuni dei più interessanti film del 2013, oltre al film di apertura di David O’Russel, il pluripremiato film tedesco “Oh Boy, un caffe a Berlino” di Jan Ole Gerster (23 gennaio), “La bicicletta verde” di Haifaa Al-Mansour, prima regista araba (13 febbraio) e la commedia francese dai risvolti dark di François Ozon “Nella casa” (6 marzo).

I giovedì del Cineforum, dopo la presentazione di dicembre, sono in calendario dal 6 gennaio al 20 marzo con proiezioni alle ore 16 e 21. L’ingresso ad ogni singolo spettacolo è di 5 euro. E’ disponibile un abbonamento per tutta la rassegna a 30 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.