IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al Campus di Savona 1,5 milioni per energia sostenibile, antincendio e barriere architettoniche

Più informazioni su

Savona. Sono in arrivo dalla Regione Liguria 1,5 milioni sono in arrivo dalla Regione Liguria per la riqualificazione energetica e l’adeguamento della normativa di prevenzione incendi e sicurezza degli edifici e degli impianti del Campus universitario di Savona. Il provvedimento, approvato dalla giunta Burlando, su proposta degli assessori all’Istruzione e Università e Sviluppo Economico Pippo Rossetti e Renzo Guccinelli, rientra nei contributi a vale sul Par Fas 2007-2013.

Il costo totale del progetto di restyling energetico e degli impianti di sicurezza del Campus savonese è di 1,7 milioni.
“ E’ uno degli interventi della Regione Liguria per il potenziamento dei poli universitari decentrati, per rafforzare la competitività del sistema produttivo e far crescere le azioni di ricerca e innovazione”, spiega Rossetti.

Il campus universitario di Savona ha fra l’altro consolidato in questi anni una vocazione di ricerca nel settore energetico-ambientale, grazie a specifici finanziamenti ministeriali e alla presenza nella struttura savonese del Polo di ricerca e innovazione sull’energia sostenibile. Il provvedimento della giunta regionale, che interverrà anche sull’eliminazione delle barriere architettoniche si intreccia in modo sinergico e complementare con le iniziative di ricerca in corso nel campus.

L’intervento consentirà una significativa riduzione dei costi di gestione energetica del Campus oltre alla possibilità di sperimentare, con la gestione “remotizzata” dei nuovi impianti tramite l’infrastruttura di ricerca “Smart Polygeneration Microgrid”, nuove logiche innovative di esercizio, con il coinvolgimento di ricercatori e studenti del Polo Universitario di Savona.

“Il contributo erogato oggi dalla Regione consente al Campus di Savona di completare una serie di importanti opere infrastrutturali e di messa in sicurezza. Potremo in questo modo concentrare ulteriori energie nello sviluppo delle attività di ricerca, che costituiscono il fiore all’occhiello del Campus e rappresentano un modello vincente di sede decentrata. Siamo certi di poter contare anche in futuro sull’indispensabile sostegno della Regione Liguria nell’ambito di una strategia di sviluppo organico dell’offerta universitaria in Liguria”, ha commentato Alessandro Schiesaro, presidente Spes, la società di promozione enti savonesi per l’Università, presente alla conferenza stampa con il delegato del rettore Federico Delfino e l’assessore comunale di Savona alla Cultura e Università Elisa Di Padova.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da zebra

    Eliminazione delle barriere architettoniche? Ma se è stato realizzato appena una decina di anni fa!?! Quando lo han realizzato non vi erano già forse gli obblighi di legge a riguardo???
    E intanto le altre scuole piangono.

  2. Scritto da zebra

    Eliminazione delle barriere architettoniche? Ma se è stato realizzato appena una decina di anni fa!?! Quando lo han realizzato non vi erano già forse gli obblighi di legge a riguardo???

    E intanto le altre scuole piangono.