IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Alassio arrivano i guerrieri del Warrior Dash

Più informazioni su

Alassio. Si gettano nel fango, avanzano strisciando, sfiorano reticolati e si arrampicano su muri di sabbia. I “Warrior Dash” sono dei guerrieri davvero pronti a tutto pur di arrivare in fondo a un percorso che definire a ostacoli è eufemistico. I guerrieri dopo aver toccato diverse città d’Italia sono pronti a sbarcare a marzo ad Alassio per partecipare al primo “Warrior Dash” della Baia del Sole su proposta dell’assessore al Turismo e allo Sport Simone Rossi.

“Negli Stati Uniti le tappe del Warrior Dash vengono salutate come veri e propri eventi – dice Rossi – crediamo che Alassio sia una bella scenografia dove poter ospitare un evento spettacolare che sicuramente richiamerà non solo gli appassionati ma anche il pubblico che potrà ammirare le capacità dei guerrieri in gara. Per partecipare servono forza, agilità, velocità e concentrazione. E in gara ci sarò sicuramente anch’io. Il nostro intento è quello di creare una manifestazione che possa coniugare il contenuto aggregativo e partecipativo a quello sportivo. Infatti l’obiettivo non è solamente una gara aperta ad atleti di tutti i livelli, ma anche a famiglie e bambini. Una manifestazione dedicata a tutti coloro che vogliono mettersi in gioco ed evadere dalla routine”.

La prima volta che un manipolo di appassionati delle sfide e dell’avventura si è arrampicato su pareti verticali, ha strisciato a terra, affrontato muri di terra, paludi fangose e così via, era il 2009. Da allora uomini e donne con in testa il copricapo dei vichinghi completo di corna sono aumentati fino ad arrivare a un milione di partecipanti nelle tante tappe praticamente in tutto il mondo. Ad Alassio arriveranno per affrontare un percorso che sarà allestito in spiaggia con muri di sabbia, lunghe funi su cui arrampicarsi, un passaggio nel fango e altre prove che porteranno gli iscritti a conoscere i propri limiti.

A Torino si è svolta domenica 1 dicembre una tappa di questa nuova disciplina e l’assessore comunale Simone Rossi ha voluto partecipare all’evento proprio per rendersi conto di persona della particolarità dell’iniziativa che ora potrebbe approdare tra pochi mesi anche ad Alassio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.