IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, “team building” negli uliveti per allungare la stagione delle vacanze

Ponente. Olio extravergine di Liguria, non solo ingrediente principe della dieta mediterranea, patrimonio immateriale Unesco, ma protagonista, questa volta di un team building nell’uliveto, per aiutare a destagionalizzare il turismo in riviera e nell’entroterra.

Fonte di sostentamento di paesi e famiglie dell’entroterra gli uliveti, oggi, pur rimanendo una voce importante dell’economia di tanti piccoli centri, faticano a staccarsi dalla cosiddetta “agricoltura di sussistenza”. Per il Centro Studi sul turismo dell’Alberghiero di Alassio, in futuro, con un’adeguata attività di marketing territoriale, potrebbero invece rappresentare, attraverso nuove proposte di turismo esperienziale, la risposta concreta alla destagionalizzazione del nostro turismo.

Questa la proposta che punta a dimostrare come i miti e i riti legati alla raccolta e alla frangitura delle olive possano essere quel prodotto turistico in grado di alleviare la sofferenza, in termini di presenze, dei mesi invernali, da novembre a febbraio, delle strutture ricettive della nostra costa.

L’obiettivo del progetto è quello di intercettare, nel nostro bacino d’utenza tradizionale (Piemonte e Lombardia) tutta quella fetta di mercato, dal turismo slow a quello responsabile ed ambientale, in cerca di nuove proposte esperienziali.

Le prove generali dell’iniziativa si svolgeranno negli oliveti e nel frantoio della cooperativa olivicola di Arnasco, in provincia di Savona, e saranno organizzate in collaborazione con il Comune, l’assessorato regionale al turismo e l’agenzia regionale In Liguria.

La formula dell’educational, ideata da Franco Laureri, responsabile del centro studi del “Giancardi” e dal presidente della cooperativa Luciano Galizia, è quella del team building e vedrà impegnati, domenica 24 novembre, dalle 9.30 alle 14:00, tour operator, blogger, giornalisti, imprenditori commerciali e turistici con degustazioni, prove colturali e culinarie nei terrazzamenti a secco della Città dell’Olio della Valle Arroscia.

Il team building nell’oliveto, primo nel suo genere in Italia, coinvolgerà in attività di coach, una decina degli oltre 190 soci della cooperativa, con l’imperativo di “imparare a fare squadra” e consentire al singolo di sentirsi parte fondamentale del gruppo, una buona pratica che aiuterà a superare insieme le difficoltà dei diversi test ai quali i team dovranno rispondere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.