IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Salute: al via in Liguria la sperimentazione di nuovi farmaci e tecnologie

Più informazioni su

Regione. E’ partita oggi, con la prima riunione del comitato etico regionale, la collaborazione tra aziende farmaceutiche e professionisti della ricerca clinica per procedere con la sperimentazione di nuovi farmaci e tecnologie.

Per la prima volta in Liguria l’industria farmaceutica lavorerà a stretto contatto con l’IRCCS San Martino – Ist per mettere a disposizione dei pazienti liguri e di chi arriva da fuori regione le innovazioni farmaceutiche.

Lo ha comunicato quest’oggi l’assessore alla salute della Regione Liguria, Claudio Montaldo (nella foto) intervenendo alla riunione del comitato etico regionale, l’organismo incaricato di valutare le sperimentazioni in particolare di tipo farmacologico, nell’auditorium del CBA al San Martino di Genova.

Si partirà dal settore onco-ematologico per sperimentare farmaci sempre più costosi. “Mettiamo a disposizione il nostro patrimonio di risorse professionali presenti in Liguria – ha detto Montaldo – sia per i pazienti, sia per l’industria italiana e straniera che opera qui. Questo ci consentirà di portare la Liguria sempre più all’avanguardia sul fronte delle sperimentazioni terapeutiche, facendo entrare nelle sperimentazioni pazienti a costo zero”.

Uno degli elementi per agire sulla crisi economica, secondo Montaldo, deve dunque essere la ricerca scientifica. “Bisogna lavorare – ha continuato l’assessore alla salute – per utilizzare al meglio le competenze che operano nella sanità e nella ricerca scientifica e lavorare anche per limitare la pesantezza burocratica nella pubblica amministrazione italiana. Perché prima di tutto viene la vita delle persone e poi il risparmio e lo sviluppo dell’economa del nostro Paese”.

Secondo Montaldo “le prospettive del comitato etico della Liguria, uno dei primi costituiti a livello italiano, sono  quelle di far crescere l’attività della sperimentazione, attraverso grande trasparenza nell’allocazione delle risorse, e la restituzione dei risultati alla comunità scientifica”.

Dopo aver messo in sicurezza i conti della sanità ligure l’assessore alla salute delinea, come obiettivo per il 2014, quello di “far crescere le eccellenze del sistema sanitario ligure, attraverso lo sviluppo dell’IRCCS San Martino – Ist, del Gaslini e della rete di cura circostante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.