IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riviera dei Teatri: Caldonazzo, Albertazzi e D’Angelo ad Alassio per una stagione da incorniciare

Alassio. Otto rappresentazioni teatrali dal 21 dicembre 2013 al 21 marzo 2014. Alassio fa parte del circuito della Riviera dei Teatri con un cartellone di tutto rispetto e con nomi di altissimo livello del panorama teatrale italiano come D’Angelo, Caldonazzo, Albertazzi che calcheranno il palco dell’ex Chiesa Anglicana sempre alle 21.

“La rassegna teatrale alassina riparte nella consapevolezza che ”Il teatro rappresenta una delle forme più vivaci di espressione e comunicazione. Nel nostro tempo difficile e frammentato il teatro di qualità può e deve tornare ad essere luogo di incontro pubblico, punto di riferimento capace di aderire alla realtà culturale e sociale del territorio di appartenenza – dice il vicesindaco e assessore alla Cultura Monica Zioni – Alassio, che condivide con il teatro la sua identità di palcoscenico sul mare offrendo mille opportunità, si qualifica grazie alla sua capacità di aggregare attraverso l’ospitalità e la produzione di grandi eventi. La scelta del cartellone nasce pertanto dalla volontà di proporre spettacoli diversificati, di alto livello qualitativo, che offrano un teatro aperto a diversi linguaggi scenici e destinato ad un pubblico curioso, attento, disposto ad emozionarsi ma anche a riflettere”.

“Particolare attenzione sarà rivolta ai giovani, che troveranno occasioni e proposte di grande interesse volte a potenziare il loro percorso formativo, per loro è prevista un’agevolazione sul costo del biglietto, ma soprattutto il riconoscimento del credito formativo. Si punta anche ad una crescita del pubblico giovanile, favorendone la partecipazione attraverso la promozione e la diffusione di una consapevole e consolidata cultura teatrale. Auspichiamo che gli alassini, e non solo, possano apprezzare, ancor più quest’anno, le performances di attrici e attori di grande fama che calcano i palcoscenici dei teatri italiani. Abbiamo per questo scelto personaggi di spicco e una qualità sempre maggiore, senza dimenticare però che il teatro è cultura, divertimento, passione, riflessione e tanto altro” aggiungono dal Comune.

“Abbiamo fatto una programmazione che comprende vari generi, in modo da accontentare un po’ tutti. Si passerà dal Musical con la regia di Pippo Franco, alla commedia comica, che vede protagonista Nathalie Caldonazzo, al cabaret con un testo scritto dal grande Enrico Vaime, per poi passare ad un testo classico e comico tratto da Plauto. Quindi il mattatore Gianfranco D’Angelo sarà protagonista di una commedia comica e al tempo stesso amara. Con “Girotondo” si passerà ad un teatro di riflessione e Gaia De Laurentiis ne sarà la protagonista. Poi la novità: un duo francese esplosivo che unisce musica, teatro e cabaret come pochi riescono a fare.
Ma il pezzo forte l’abbiamo tenuto per ultimo: il grandioso Giorgio Albertazzi ne ”Il mercante di Venezia” e qui ci sarebbe da parlare per ore di due grandi personaggi: William Shakespeare e Giorgio Albertazzi” conclude il vicesindaco di Alassio.

Si parte il 21 dicembre con l’allestimento scenico teatral-musicale “Il gobbo delle nostre dame”, che vede alla regia il grande artista della risata Pippo Franco. Si tratta di una variazione sagace dell’opera musicale firmata da Riccardo Cocciante, tratta dal celebre romanzo di Victor Hugo. In scena Geppi Di Stasio, Giammichele Meloni, Mariano Perrella, Gianni Mauro e I Pandemonium.

Il 10 gennaio e in replica l’11 gennaio andrà in scena “Facciamo un sogno” di Sacha Guitry. La divertente commedia in tre atti, mai rappresentata in Italia, è stata tradotta e adattata da Giorgio Caprile e vedrà tra i protagonisti Nathalie Caldonazzo.
La rassegna proseguirà, poi, con “Coraggio il meglio è passato” (28 gennaio) con Massimo Bagliani e Isabella Robotti. Lo spettacolo scritto e diretto da Enrico Vaime è una satira di costume il cui filo conduttore è la parola che corre e gioca nelle scenette, nelle ballate, nelle canzoni, nelle invenzioni comiche.

L’8 febbraio, sarà rappresentata la commedia di Plauto, “Càsina”, riscritta per due attori – Marina Thovez e Mario Zucca -, che si alternano a coprire i ruoli di sette personaggi. Un esuberante e multiforme Gianfranco D’Angelo è il mattatore assoluto della commedia “Il re sono io” (20 febbraio), che prende spunto dalle cronache attuali per raccontare con intelligenza e ironia le molte sfaccettature dell’uso del potere, evocando i più grandi autori teatrali che hanno affrontato questo tema: da Plauto a Shakespeare, da Calderón de la Barca a Molière, da Pirandello alle avanguardie letterarie. Inserito nella Riviera dei Teatri Solidale, durante la serata sarà promosso il Banco alimentare per le famiglie alassine.

Il 5 marzo, Gaia De Laurentiis insieme a Lorenzo Costa saranno i principali interpreti di “Girotondo”, opera teatrale dello scrittore e drammaturgo Arthur Schnitzler: una spietata analisi di ciò che, spesso, porta l’uomo e la donna all’impossibilità di amare. La regia di Francesco Branchetti restituisce al testo la straordinaria capacità d’indagare l’animo umano e le tortuose relazione che ognuno ha con se stesso e con gli altri.

Grazie al loro esilarante talento, Laurent Cirade e Paul Staïcu, in scena l’11 marzo con “Duel – Opus2”, giocheranno con le note, creando situazioni stravaganti e coinvolgendo il pubblico in un turbinio di strambi avvenimenti e di sorprendenti effetti scenici.A chiudere la stagione teatrale sarà Giorgio Albertazzi il 21 marzo, interpretando una delle tragicommedie di William Shakespeare più note e rappresentate: “Il Mercan

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.