IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riforma della disciplina Rc Auto: sabato a Savona l’assemblea regionale dei carrozzieri

Savona. “Sono a rischio la libertà di scelta dei cittadini e la sopravvivenza di oltre 700 imprese di carrozzeria e dei loro 2000 dipendenti in Liguria”. È l’allarme lanciato da Giancarlo Micolucci, carrozziere, Presidente della CNA Autoriparazioni della Liguria, in merito a due ipotesi di provvedimenti all’esame del Governo e del Parlamento e riguardanti la riforma della disciplina Rc Auto.

Il primo riguarda il pacchetto di norme nel settore assicurativo, sul quale sta lavorando il sottosegretario allo Sviluppo economico, Simona Vicari. Il secondo si riferisce ad una risoluzione, primo firmatario Gutgeld, in discussione presso la Commissione Finanze della Camera.

In entrambi i provvedimenti si renderebbe di fatto obbligatorio il risarcimento “in forma specifica”, vale a dire far riparare il veicolo incidentato esclusivamente dalle officine di carrozzeria convenzionate con l’assicurazione.

“In tal modo – sottolinea Giancarlo Micolucci – oltre a ledere la libertà di scelta dei consumatori, si metterebbero in ginocchio due terzi delle imprese di carrozzeria indipendenti che non operano in convenzione con le compagnie di assicurazione”.

Le associazioni dei carrozzieri hanno chiesto l’eliminazione dell’obbligo del risarcimento in forma specifica dalla risoluzione Gutgeld, sottolineando che esso impedirebbe agli automobilisti di esercitare la libera scelta di essere risarciti in denaro e di farsi riparare l’auto dall’officina di fiducia del carrozziere

“L’obbligo del risarcimento in forma specifica è incostituzionale – afferma Gino Angelo Lattanzi, dirigente del dipartimento sindacale della CNA Liguria -, perché aggira la sentenza della Corte Costituzionale del 19 giugno 2009, n. 180, dove viene confermato che il sistema del risarcimento diretto è facoltativo e che tale sistema non può e non deve essere considerato e/o utilizzato come se fosse ‘obbligatorio’. In Italia è necessario arginare la lobby, trasversale e vergognosamente condizionante nel sistema politico, rappresentata dalle Compagnie Assicuratrici avvezze, tra l’altro, ad escogitare ogni sistema per non crearsi la concreta concorrenza sul mercato. Concorrenza che darebbe indubbi vantaggi agli automobilisti, alle imprese e a tutti i cittadini”.

Per mantenere alta l’attenzione delle imprese e della politica, la CNA Liguria, con la collaborazione della CNA di Savona, al grido di “Giù le mani dalle carrozzerie”, organizza a Savona sabato 30 novembre dalle ore 9,30 un’assemblea regionale pubblica dei carrozzieri liguri, che si terrà presso la sede dell’amministrazione provinciale in via Sormano 12, presso la sala Mostre

Vi parteciperanno Franco Mingozzi (presidente nazionale CNA – Autoriparazioni); Mario Turco (responsabile nazionale CNA – Autoriparazioni); Cristina Bargero (membro della VI Commissione Finanze Camera dei Deputati); Fabio Lavagno (membro della VI Commissione Finanze Camera dei Deputati).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.