IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ricette elettroniche, Bruzzone (Lega): “Disagi per i medici di famiglia”

Liguria. Questione ricette elettroniche, interviene Francesco Bruzzone. Il capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria ha presentato un’interrogazione con risposta immediata, indirizzata al Presidente della Regione Claudio Burlando e alla sua Giunta, in merito alle ricette elettroniche e alle problematiche relative ai secondi studi dei medici di base.

“Ho dovuto rilevare che i medici di famiglia hanno deciso di rivolgersi ad un legale, per mandare una lettera di diffida alla Regione in merito alla querelle sul secondo studio a cui l’Ente non vorrebbe pagare l’applicazione informatica per la ricetta elettronica”, spiega il Consigliere Regionale del Carroccio. “Circa 800, sui 1200 medici di famiglia, operano su almeno due studi, e il dispositivo di Datasiel necessario a far partire il servizio di ricetta elettronica non può essere acquistato a spese del medico stesso”.

“Tale situazione rischia di far chiudere numerosi studi medici con gravi disagi per gli utenti, ma la Giunta, sull’argomento, ha finora dato risposte che non sembrano andare nella auspicata direzione di risolvere il problema nell’interesse primario dei cittadini. Ecco perché mi rivolgo al Governatore Burlando e all’Assessore competente, al fine di sapere quali iniziative intenda intraprendere per risolvere il problema e garantire che tutti gli studi medici possano operare con questo nuovo sistema elettronico senza arrecare disagi alla popolazione”, conclude Bruzzone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    sarebbe opportuno sapere quanto costa il dispositivo di Datasiel e perché non può essere acquistato a spese del medico stesso.

  2. Scritto da El Rey del Mundo

    Ricordo che l’Asl paga lauti compensi ai nostri medici di famiglia, comprensivi di contributi per chi vuole servirsi di una segretaria per sveltire le pratiche-ricette, la quasi totalità dei medici imvece si intasca questi contributi. Altri durante le visite (visite per modo di dire perché ORMAI NON TI MISURANO NEMMENO LA PRESSIONE I MEDICI DI FAMIGLIA SE NON GLIELO CHIEDE IL PAZIENTE CHIARAMENTE). @Ranato Giusto fatti un corso di ricette online, tu e i tuoi colleghi e vedrete che nel giro di un paio d’ore massimo impararete a compilarle. Ah, ma bisogna pagare i corsi e i tecnici in caso di guasti…dimenticavo.