IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Protesta cacciatori, Vaccarezza: “Negato un diritto, stop a delibere ‘deboli'”

Genova. C’era anche il presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza, alla manifestazione di protesta dei cacciatori liguri che si è svolta in queste ore a Genova.

vaccarezza

“Bloccare la caccia è negare un diritto per cui queste persone hanno pagato non potendo alla fine praticare una loro passione – dice Vaccarezza – Molti non si rendono conto del danno che si sta causando: l’assenza del cacciatore sul territorio significa l’abbandono di quel territorio che viene solitamente gestito da chi lo frequenta, che sia agricoltore o cacciatore. Il sodalizio tra associazioni venatorie e agricole dà la gestione di boschi e entroterra. Voglio vedere se i cosiddetti ‘ambientalisti’, che ambientalisti non sono ma sono solo anti-caccia, si sostituissero ad essi per tutelare l’ambiente come fanno loro”.

“Il problema è che se continuiamo ad andare avanti con una delibera che può essere ogni volta impugnata, la caccia non sarà più una certezza, e allora perchè pagare il tesserino? Chi si batte contro l’attività venatoria vorrei pensasse a cosa diventerebbe l’entroterra senza i cacciatori: un covo di rovi, cinghiali e territorio d’incendi. Un bel risultato davvero” conclude sarcastico Vaccarezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Ermes
    Scritto da Ermes

    Una cosa è certa almeno noi cacciatori non costringiamo i cani a mettere ridicoli cappottini, scarpine ecc. Quella pratica si che è svilente per la dignità dei poveri cani.

  2. Scritto da carlitos

    Bravo salvadivita ancora una volta dimostri la tua mega ignoranza perché non ci vai tu a pulire i boschi randagio che non sei altro i cacciatori oltre pagare il tesserino il loro piccolo lo fanno chi più chi meno mentre voi anticaccia non vi pulite neanche il culo parassiti

  3. Scritto da charlie brown

    non mi pare proprio che la caccia sia un diritto. Al massimo, un becero passatempo

  4. Ermes
    Scritto da Ermes

    Sig. Salvadivita questa è l’ultima, i cacciatori gestiscono un sito di incontri per cinghiali e caprioli, ma ha mai pensato di andare a La sai l’ultima? Con le barzellette che racconta avrebbe la vittoria garantita.

  5. Scritto da giugamb

    Roy perché non vieni a caccia con noi che forse impari qualcosa sulla natura? Se a te non piace cacciare nulla da dire ma non ci venire a imporre di non farlo perché a te non va. Se no potremmo fare lo stesso noi …. imporre a tutti di andare a caccia… Come ho più volte scritto la caccia e una attività lecita e regolata da leggi….. Il cacciatore e rispettoso della natura e la asseconda….. Impara che una pressione troppo elevata di qualsiasi specie sia animale che vegetale danneggia le altre e l’intero ecosistema …. Indovina di quale specie fai parte tu…. E non fare il moralista che anche tu come tutti gli altri esseri vivi della morte altrui…. Oppure pensi che se mangi una pianta di insalata non uccidi nessuno? Stai mangiando un essere vivo…. Il vegetale e roba viva non morta …. La uccidi tu tagliandola e mangiandola… Ah dimenticavo la pianta quando la tagli non urla e questo e politicamente corretto ….. Insomma va di moda ….
    Ricordati che il fondamentalismo non porta da nessuna parte …. Scusami lo sfogo ma volevo invitarti a riflettere e a confrontarti…. Non solo a sputare sentenze …..