IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meteo Liguria: da domani nuova ondata di maltempo, ma la neve cadrà solo a quote alte previsioni

Liguria. Gli esperti ritrattano parzialmente le previsioni fatte qualche giorno fa, in particolare per la Val Bormida: domani farà più freddo, sì, ma non tanto da far nevicare anche a quote basse.

“La situazione per domani rispetto ai giorni scorsi è mutata in maniera considerevole, nel senso che le precipitazioni arriveranno in val Bormida prima (peggioramento già dal pomeriggio con qualche possibile pioggia a macchia di leopardo, in serata piogge più continue), la colata fredda dovrebbe essere mono decisa rispetto a cosa prevedevano qualche giorno fa, quindi la neve cadrà a quote più alte” si legge sulle pagine di Meteo Valbormida.

Oggi, sempre nella valle, nuvoloso con temperature che vanno da 8 a 12 gradi. Peggiorerà nel pomeriggio-sera (nel pomeriggio locali piovaschi possibili, in serata piogge più continue neve a 1300 m; in nottata piogge moderate-forti, neve in calo fin verso i 900-700 m e solo localmente durante i rovesci più intensi).

In generale sulla Liguria, breve pausa variabile con attenuazione del vento già oggi; da domani nuova ondata di maltempo con tramontana forte (questa volta scura e accompagnata da precipitazioni) piogge diffuse e nevicate sugli Appennini a quote relativamente basse. Così riferiscono gli esperti di Limet.

Domani: possibili temporali forti in risalita dal golfo e nevicate sulla dorsale appenninica. Tramontana forte tra Genovese/Savonese. Allo stato attuale dei modelli previsionali, si prevedono condizioni atmosferiche molto perturbate: nottetempo precipitazioni anche a carattere di rovescio ad iniziare dal ponente, in estensione al settore centrale. Dal mattino rovesci e possibili temporali anche forti e grandigeni su centro/ponente. In un primo tempo più ai margini il settore di levante. Precipitazioni nevose sugli appennini con quota neve sui 500/600 mt sul versante padano piemontese, 800/1000 mt sul versante marittimo di ponente, tra 1000/1200 mt sui rilievi più elevati del levante (contrafforti della Valtrebbia/Val d’Aveto). “Evoluzione da confermare” tengono a precisare gli esperti.

Sabato: al mattino possibili residue piogge e rovesci in esaurimento sul ponente, a seguire, spiccata variabilità con transiti nuvolosi irregolari da monte a mare. Venti: forti di tramontana su centro e ponente, deboli a levante . Mari: stirati sottocosta, molto mossi al largo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    Le azioni del meteo Limet sono davvero in ribasso: tra ottobre e novembre c’hanno azzeccato veramente poco almeno su Savona. Rivedete gli algoritmi e le proiezioni matematiche. Grazie.