IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, piccolo incidente con diverbio: un terzo interviene e accoltella uno dei due

Savona. I carabinieri di Savona stanno indagando su un episodio verificatosi nel tardo pomeriggio di ieri, in piazza Aldo Moro, di fronte alla stazione, poco prima delle 19.

Le indagini non sono legate all’incidente, di poco conto, come ne avvengono tanti quotidianamente, senza feriti e con lievi danni ai mezzi coinvolti, bensì all’intervento di una terza persona che ha assistito all’accaduto e ha aggredito uno dei due protagonisti dell’episodio, per poi darsi alla fuga.

Un 35enne, alla guida della propria auto, svoltando a sinistra si scontra con uno scooter che era in fase di sorpasso, in sella al quale c’è una 21enne. Dopo l’impatto i due si fermano e iniziano a discutere, sostenendo entrambi le proprie ragioni. La ragazza afferma di aver iniziato il sorpasso prima che l’automobilista attivasse l’indicatore per segnalare la svolta; quest’ultimo sostiene il contrario.

A quel punto interviene un altro ragazzo, che ha assistito alla scena. Prende le parti della 21enne e il diverbio si accende, oltre alle parole volano spintoni. L’ultimo arrivato, improvvisamente, estrae un coltello e ferisce ad una gamba l’automobilista, per poi fuggire facendo perdere le proprie tracce.

Il 35enne è stato soccorso dalla Croce Bianca di Savona e trasportato in codice verde al San Paolo, per curare la lieve ferita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    Mia come farsi i c* propri era più indicato in questa situazione.
    Il difensore del gentile sesso pensava forse che con questo gesto da camorrista mafioso la donzella gli avesse dato in cambio un po’ di “pelo”?
    Che stolto, egli no sa che adesso non finirà qui…quello che s’è preso la coltellata di striscio non farà denuncia, può stare sicuro il nostro Superman delle donne, penso tuttavia appunto che non finirà qui. Se ne discuterà in privato; magari preallertando qualche bravo odontoiatra…tipo come sto qui a fianco che lampeggia da 5 giorni nel banner pubblicitario di IVG, inizia per C. ed è già stato minacciato di morte con l’invio di due capsule dentarie in piombo scambiate per bossoli: indovinate chi è???!