IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il vento abbatte alberi, semafori e ponteggi: nottata di iper-lavoro per i pompieri. Bocciodromo di Loano mezzo scoperchiato foto

Ponente. Agg. h. 12,30 – Interventi dei vigili del fuoco ancora in corso, principalmente a Varazze, Savona e Albenga. Il vento, infatti, non accenna a placarsi e a creare disagi in tutta la provincia –

Fortissime raffiche di vento hanno imperversato questa notte in Riviera. Una cinquantina gli interventi dei vigili del fuoco che stanno tuttora lavorando per scongiurare danni peggiori in varie cittadine del Savonese.

Alberi divelti, tetti pericolanti, ponteggi che rischiavano di “precipitare” su auto e passanti e transenne svolazzanti: non c’è stata tregua praticamente per tutta la nottata. Ad Andora i pompieri del distaccamento ingauno sono intervenuti in via Del Poggio per un semaforo che incombeva sulla carreggiata decidendo così di “tagliarlo” per evitare pericoli per l’incolumità altrui.

Ad Albenga, baracca scoperchiata in zona Vadino e finestre pericolanti un po’ ovunque. A Savona il vento ha buttato giù il muretto di cinta della centrale del latte, muretto che, come si vede da una delle foto pubblicate, è caduto su una autovettura parcheggiata. A Varazze ore di lavoro per sgombrare le strade da cassonetti “vaganti”, alberi caduti, motocicli a terra che occupavano la carreggiata. Alle 3, presidio per palo elettrico pericolante al Bricco delle Forche, e rimozione oggetti ingombranti e pericolosi dalle strade. I soccorsi varazzini sono stati dirottati anche in via Sciandra per un piccolo incendio.

A Pietra Ligure, un pino che faceva bella mostra di sé all’interno dell’ospedale Santa Corona, è stato tagliato da pompieri perché a rischio caduta.

Da ore, invece, i vigili del fuoco sono impegnati presso il bocciodromo di Loano, mezzo scoperchiato dal vento che non pare avere intenzione di placarsi. Vento che ha tormentato il sonno dei savonesi. Come segnalato da alcuni lettori, una vasta zona di Loano è rimasta al buio dalle ore 20 alle ore tre di questa mattina (problemi segnalati in via Matteotti, via Bulaxe, via Orsolani, via Pusetti); a Borghetto Santo Spirito due gli alberi divelti in corso Leonardo Da Vinci; a Spotorno il gabbiotto della fermata autobus nei pressi del lina park estivo è stato “abbattuto” dalle raffiche fortissime. E la lista potrebbe continuare ancora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da charlie brown

    l’avviso per mareggiate e venti di burrasca era stato dato da giovedi…

  2. Scritto da Mik

    Bandito, l’allerta c’era… evidentemente non è stato diffuso a dovere, in mezzo ai tanti cortili che fanno più notizia

  3. Bandito
    Scritto da Bandito

    Ma la protezione civile, sempre pronta a dare degli allerta se passa una nuvola, stavolta non ha detto niente? Eppure una simile bufera di vento costituisce un rischio ben più grande di un po’ di pioggia, specie per chi circola per strada, ed era prevista. Per fortuna non è successo niente di grave.