IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Filippine, il vescovo Lupi lancia raccolta fondi per l’emergenza

Savona. Il vescovo Vittorio Lupi insieme a tutta la Diocesi di Savona-Noli, esprime vicinanza alla popolazione delle Filippine e si unisce all’appello del Santo Padre che, durante l’Angelus, ha lanciato un accorato appello sottolineando “l’importanza di un aiuto concreto e immediato”.

“Invito caldamente tutte le comunità cristiane e gli istituti religiosi della nostra diocesi a realizzare una raccolta fondi nella domenica 17 o 24 novembre – sottolinea il nostro Vescovo – la nostra carità sia segno di vicinanza e di prossimità verso questi fratelli durissimamente colpiti”. Le offerte, da indirizzare alla nostra Caritas diocesana, saranno inviate a Caritas italiana attiva da decenni nelle filippine.

Modalità di versamento: bonifico bancario intestato a Diocesi di Savona-Noli/Caritas Diocesana: iban IT67 E063 1010 6030 0000 0891 480 causale: “Emergenza Filippine” presso gli uffici della Caritas Diocesana dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 11.30 in Via Mistrangelo 1 a Savona.

Il tifone Haiyan che ha colpito negli ultimi giorni le Filippine, ha lasciato dietro di sé, secondo fonti Caritas, decine di migliaia di morti, feriti, dispersi, probabilmente con numeri molto superiori alle stime attuali. Il disastro si configura pertanto come “un’emergenza umanitaria di massa”, di altissimo livello per devastazione e complessità, vista l’alta densità della popolazione e la vastità del territorio colpito.

Moltissime regioni interne non sono ancora state raggiunte dai soccorritori, cosa che fa pensare e rafforza la probabilità che il numero delle vittime e l’entità dei danni siano destinati a crescere. Padre Edwin Gariguez, direttore di Caritas Filippine-Nassa, ha riferito alla rete internazionale Caritas che “Haiyan è il più forte e devastante tifone che abbia mai colpito il Paese. Caritas Filippine, col supporto della rete Caritas, sta inviando localmente ulteriori aiuti umanitari e operatori specializzati, oltre a quelli già attivi, per raggiungere le zone più gravemente colpite e più remote”. Migliaia di persone sono, infatti, già ospitate presso istituti, parrocchie e strutture Caritas, e ad altre 8.000 persone verranno forniti generi di prima necessità. Caritas Italiana è attiva da decenni nelle Filippine, in particolare nell’ambito delle ricorrenti emergenze naturali, come terremoti, alluvioni, frane, tempeste e tifoni tropicali. L’intervento si realizza a supporto di Caritas Filippine e in collaborazione con altre realtà locali, lavorando anche nella ricostruzione e nelle fasi successive.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    In Italia è pieno di filippini; ci sono fior di comunità filippine nel nostro paese; lavorano onestamente, sono molto laboriosi…no? E allora perchè non fanno una colletta fra di loro da inviare nel loro paese? Quando accadono i disastri naturali in Italia i filippini manco ce cagano.