IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Terza Categoria: il primato del Real dura solo sette giorni, in vetta Santa Cecilia e Val Lerone risultati

Savona. Nuovo avvicendamento in vetta alla Terza Categoria del ponente ligure. Il Real Savona, una volta preso il comando, non lo ha saputo mantenere. Colpa (o merito, dipende dai punti di vista) di una rigenerata Letimbro, desiderosa di riscatto dopo i due ko esterni con il pesante passivo di 11 reti complessivamente subite.

Tornare al Santuario ha rigenerato i gialloblù che si sono aggiudicati il derby con il risultato di 1 a 0. La difesa della Letimbro, fino ad oggi, è stata l’unica a negare il gol ad un Real Savona che nei primi 5 turni aveva sempre segno, una o più reti. L’incontro ha visto un predominio territoriale dei padroni di casa, ripagato dal gol di Porta a metà ripresa con un tiro da fuori area.

Il primo posto è ora condiviso da Santa Cecilia e Val Lerone. Gli albisolesi, però, hanno giocato una partita in meno. Dopo la sconfitta subita nel secondo turno, proprio contro gli arenzanesi, il Santa Cecilia ha conquistato 7 punti in 3 giornate. La terza vittoria stagionale, così come le due precedenti, è arrivata sul campo di casa. Ne ha fatto le spese un tenace Riva Ligure, piegato 2 a 1.

Partire con due vittorie (una delle quali, però, non valida per la classifica) aveva fatto pensare ad un Priamar Liguria in grado di poter competere per le posizioni che contano. I rossoblù, però, sono tornati con i piedi per terra, incassando due sconfitte di fila. Oggi, ad Arenzano, sono stati travolti per 6-0 dal Val Lerone. Per i vincitori tripletta di Granone, doppietta di Pasini e un gol di Vasilev.

Dopo la striscia iniziale di sconfitte, il Borghetto sembra aver intrapreso la strada giusta per raggiungere l’obiettivo minimo dei playoff. Davanti al pubblico amico i granata hanno battuto per 2 a 1 il Murialdo, scavalcando così in classifica i rivali odierni e il Priamar.

Ferma per riposo, la San Filippo Neri Albenga è rimasta inchiodata a quota 6 punti. Stessa sorte per la Rocchettese, che però, almeno, ha trascorso la domenica sul rettangolo di gioco, riuscendo a superare il valido Borgio Verezzi “B”. I rossoblù cairesi si sono imposti con il minimo scarto, senza incassare reti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.