IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, commessa Trenitalia ufficializzata. Vesco: “Un segnale forte, ora l’azienda faccia investimenti”

Vado Ligure. Boccata sicura d’ossigeno per il sito produttivo Bombardier Transportation a Vado Ligure: da Trenitalia è arrivato il via libera ufficiale per le nuove 29 locomotive E464, che andranno, insieme a 150 carrozze, sulle rotaie delle regioni Liguria, Lazio e Veneto.

Enrico Vesco, stazione savona

Spiega l’assessore regionale Enrico Vesco: “C’è stata una prolungata attesa e apprensione, ma è stato alla fine raggiunto questo traguardo importante. Trenitalia ha ufficializzato all’interno del consiglio di amministrazione: questi 29 locomotori rappresentano un’opportunità per la Bombardier cui viene riconosciuta, per l’ennesima volta, competenza e professionalità”.

“Oltre alla Liguria, che ha scelto di puntare sul Vivalto trainato dalla 464, è l’analoga scelta della Regione Lazio e la Regione Veneto a fronte del fatto di non poter più avere l’elettrotreno a doppio piano” aggiunge.

L’acquisto di nuove locomotive e carrozze è parte dei Contratti di Servizio stipulati da Trenitalia con queste tre Regioni, per un investimento di circa 300 milioni di euro.

“Si tratta di un passaggio significativo. Non risolve i problemi della fabbrica, ma ne attenua il disagio: consentirà ad una parte di lavoratori di rientrare al lavoro dalla cassa nel 2014 quando prenderà avvio la produzione. Però non è sufficiente” osserva Vesco.

“Sindacati, lavoratori e Regione si sono attivati perché questa commessa arrivasse, dando un segnale forte ad azienda e territorio. Adesso è arrivato il momento di avere risposte forti dall’azienda, che deve garantire investimenti nel sito di Vado. Sono certo che in futuro il trasporto ferroviario si muoverà su nuovi prodotti. Gli elettrotreni a doppio piano sono i più ambiti. Quindi è importante che la Bombardier faccia questa produzione secondo gli investimenti che da più parte vengono richiesti” conclude l’assessore regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.