IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La foto dei Lettori di IVG.it

Arnasco, la raccolta delle olive diventa prodotto turistico

Più informazioni su

Arnasco. La prima esperienza italiana di team building nell’oliveto condotta dagli imprenditori agricoli della cooperativa olivicola di Arnasco, guidati dal presidente Luciano Gallizia, ha dimostrato, ancora una volta, come l’entroterra sia nuovo valore aggiunto da abbinare all’offerta, ormai matura, della nostra costa.

La proposta elaborata del Centro Studi sul turismo dell’Alberghiero di Alassio ha dato prova come i miti e i riti legati alla raccolta e alla frangitura delle olive possano essere quel prodotto turistico in grado di alleviare la sofferenza, in termini di presenze, delle strutture ricettive della nostra costa nei mesi invernali, da novembre a febbraio,

“Ora, come sottolineano gli organizzatori, è compito delle organizzazioni e degli imprenditori di ripensare alle proprie strategie passando dal marketing al co-marketing, dal marketing di prodotto a quello territoriale e così via per dare un effettivo significato al concetto di sistema turistico integrato”.

Nel team building nell’oliveto, di domenica 24 novembre 2013, per l’intera mattinata si sono sfidati Tour operator, blogger, giornalisti, imprenditori commerciali e turistici su attività ludico-didattico quali: il wiki brand e l’utilizzo del social network nella promozione del prodotto, la raccolta e la frangitura delle olive, la prova di degustazione degli oli e per finire la preparazione del pranzo comunitario con ricette e prodotti tipici del nostro entroterra.

Il primo team games in oliveto ha visto i soci della cooperativa olivicola vestire il ruolo di team coaching con il compito di trasformare gli imprenditori dei diversi settori commerciali in un’unica squadra vincente al fine di creare quel clima favorevole per unire le due più rilevanti economie del ponente ligure.

Grazie a questa occasione, si sono poste le basi per nuove e significative alleanze tra operatori della costa e produttori agricoli, che porteranno i prodotti della cooperativa olivicoltori ad essere protagonisti e testimonial del plus valore del nostro territorio nel prossimo workshop enogastronomico di Monaco di Baviera (27 novembre/1 dicembre).

L’obiettivo del progetto è quello di intercettare, nel nostro bacino d’utenza tradizionale (svizzero e tedesco) tutta quella fetta di mercato, dal turismo slow a quello responsabile ed ambientale, in cerca di nuove proposte esperienziali. A condurre i team, nelle attività colturali ed enogastronomiche, oltre allo staff e al presidente della cooperativa Luciano Gallizia, il sindaco di Arnasco Alfredino Gallizia, i docenti dell’alberghiero di Alassio Antonella Annitto, Monica Barbera, Daniele Cuminetti, e Franco Laureri. Media partner della manifestazione TgEvents Television e Radio Jeans, il network nazionale degli studenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.