IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

No alla violenza sulle donne, Quiliano e Vado presentano un progetto contro la discriminazione di genere

Quiliano. In occasione della settimana dedicata alle iniziative contro il femminicidio, martedì 26, alle 15,30, nella Sala Rossa di Palazzo Sisto a Savona il Comune di Quiliano, capofila dell’iniziativa, in collaborazione con il Comune di Vado Ligure e il Coordinamento Donne Acli, presenterà il progetto “(Im) Pari a scuola… scuola per i pari”.

Un percorso che ha l’obiettivo di diffondere la cultura di genere nelle scuole, tra i bambini del nido e delle scuole materne. I due Comune, insieme al Coordinamento Donne ACLI, saranno coinvolti in un progetto che vede nelle differenze di genere una risorsa e non un limite e che si prefigge l’abbattimento degli stereotipi di genere. Secondo i due Assessori coinvolti, Pierluigi Lavazelli per il Comune di Quiliano e Piero Borgna per il Comune di Vado Ligure, prevenire e sensibilizzare è il fine principale dell’iniziativa; gli stereotipi sessuali non sono innati ma vengono appresi fin dall’età prescolare, passando anche attraverso i luoghi educativi. Per questo sensibilizzare insegnanti e alunni è fondamentale, attraverso atteggiamenti e buone prassi per formare persone meno soggette agli stereotipi di genere.

Il progetto vede coinvolte tra le professionalità tre psicologhe (Brunella Nari, Giulia Vuillermoz, Francesca Ficini), pedagogisti, educatori ed insegnanti delle scuole che hanno aderito. Il progetto infatti è stato accolto con grande entusiasmo dagli insegnanti di tutti gli istituti (asili nido e scuole dell’infanzia) di Quiliano e Vado Ligure, per una totalità di 371 bambini e le loro famiglie.

I temi saranno proposti ai bambini attraverso giochi, canzoni, fumetti, utilizzando anche due personaggi di fantasia (Dragoleo e Dragolina), ideati dall’artista Cristina Sosio che si occupa della parte grafica del progetto. La speranza è che questo progetto, che avrà una durata da novembre 2013 a giugno 2014, possa introdurre nei POF scolastici sistemi di lavoro che contrastino gli stereotipi di genere e salvaguardino le differenze di genere. Alla fine del percorso infatti entrambe i comuni proporranno alla Provincia di Savona e alla Regione Liguria i risultati dell’esperienza, per stimolare l’attuazione di interventi atti a promuovere le pari opportunità già dall’età prescolare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.