IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, commissioni consiliari. Vinai: “L’opposizione chiede che si attivi uno strumento poco utile”

Alassio. “Sulle commissioni consiliari Piera Olivieri ha dimenticato o fa finta di non ricordare il passato e con questo atteggiamento si rischia solo di generare confusione tra gli alassini che giustamente pretendono trasparenza”. L’assessore comunale Angelo Vinai non usa mezze parole nei confronti del consigliere comunale di “Progetto per Alassio” che ha richiesto a gran voce l’istituzione delle commissioni in Comune.

“Su questo argomento così spinoso, ma anche delicato – dice Vinai – occorre fare un passo indietro. Dieci anni fa, quando chi governava il Palazzo Comunale era Marco Melgrati, in qualità di consigliere a me era stato affidata la commissione turismo. Primo passo era stato quello di confrontarmi con la dirigente dell’ufficio turismo che all’epoca aveva come funzionaria Piera Olivieri, oggi in consiglio sui banchi dell’opposizione. Lei stessa mi aveva detto che le commissioni erano inutili perché non avevano alcun poter decisionale. Inutili quindi erano anche le riunioni. Si decidevano pratiche che poi in consiglio avrebbero potuto essere ribaltate o respinte”.

“Stessa cosa avevamo toccato con mano anche durante l’amministrazione Avogadro – prosegue l’assessore – Le commissioni esistevano, ma le riunioni che venivano convocate erano pochissime anche perché avevano un costo e comunque avevano il sapore di una farsa. Nella commissioni contributi che attribuiva agevolazioni ad alcuni cittadini, ad esempio, avevamo a disposizione un elenco non di nomi, ma di numeri. Non sapevamo quindi a chi venivano assegnate delle agevolazioni e all’epoca c’era l’assessore Loretta Zavaroni”.

“Oggi, a distanza di anni, i ruoli si sono invertiti. Piera Olivieri ci chiede di istituire le commissioni. Se dal lato pratico queste hanno certamente un senso, la stessa cosa non possiamo certamente dire dal lato politico. Cosa diversa è la commissione che si occupa della nettezza urbana, un settore che ha necessità di essere costantemente seguito e monitorato” conclude Vinai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.