IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale: colombiano patteggia un anno di reclusione

Loano. Un anno, undici mesi e 27 giorni di reclusione per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale. E’ la pena patteggiata questa mattina in Tribunale a Savona da Alexander Bernal Anzola, colombiano residente a Borgio Verezzi che l’8 aprile scorso è stato tratto in arresto a Loano dopo aver aggredito una guardia giurata per portagli via l’auto di servizio e per essersi scagliato contro i carabinieri che lo avevano fermato poco dopo.

Il colombiano si è difeso in tribunale dicendo che stava scappando dopo essere stato aggredito da un nordafricano e di aver fermato un’auto per chiedere aiuto. Secondo la ricostruzione dell’accusa l’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, era intento a fermare delle auto sulla via Aurelia, quando la guardia giurata si era accostata con la sua vettura pensando che il colombiano avesse bisogno di aiuto. Quest’ultimo però aveva tentato di rubare le chiavi della macchina: ne era nata una colluttazione proseguita anche all’arrivo dei carabinieri del nucleo radiomobile, che a fatica erano riusciti ad immobilizzarlo. La guardia giurata aveva riportato ferite con una prognosi di quindici giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.