IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Spese pazze”, interrogato Rosario Monteleone. L’avvocato: “Ha risposto a tutte le domande”

Genova. E’ durato a lungo l’interrogatorio di Rosario Monteleone, presidente del consiglio regionale ligure, a proposito del caso “spese pazze”. “Abbiamo risposto a tutte le domande e ci siamo riservati di produrre la documentazione per le cifre che ci sono state contestate”, è quanto ha detto l’avvocato Silvio Romanelli.

L’interrogatorio è durato circa tre ore e mezza. L’altro ieri, invece, era stato interrogato il capogruppo dell’Udc Marco Limoncini. I due esponenti dell’Udc sono indagati dal pm Francesco Pinto per peculato e falso in scrittura privata, nell’ambito di una inchiesta sulle spese del Consiglio regionale. Secondo l’accusa, ci sarebbero stati ammanchi di circa 120 mila euro durante l’esercizio 2010-2012.

Trentaduemila euro sarebbero stati distratti dai conti della presidenza e contestati a Monteleone. Altri 82 mila distratti dalle casse del gruppo Udc, per i quali a vario titolo sono chiamati a rispondere sia Monteleone che Limoncini.

”Abbiamo spiegato al pubblico ministero – prosegue il legale – anche che quella fattura che viene contestata come falsa, è finita per errore nel gruppo di fatture dei rimborsi. Era stato annullato l’ordine e la fattura è finita lì per sbaglio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.