IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, via a bando camerale di contributi per la formazione delle imprese

Savona. Da lunedì 21 ottobre, e fino al prossimo 22 novembre, saranno aperti i termini per la partecipazione al bando della Camera di Commercio di Savona che eroga contributi per la formazione alle imprese di autotrasporto soggette agli obblighi in materia di CQC (Carta di qualificazione del conducente) e alle aziende attive in settori – quali refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe calore, autoriparazione – che prevedano l’uso di gas fluorurati ad effetto serra.

L’iniziativa rientra tra le azioni promozionali dell’Ente camerale rivolte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale attraverso l’erogazione di contributi, promuovendo la partecipazione degli imprenditori e degli addetti a iniziative di formazione professionale.
Possono presentare domanda le piccole e micro imprese (con priorità in fase di assegnazione del contributo a queste ultime) che risultino in regola con gli obblighi contributivi, con il pagamento del diritto annuale, non risultino sottoposte a procedure concorsuali o liquidazione e non si trovino in stato di difficoltà ai sensi della normativa europea.

Il bando è rivolto a sostenere, con la concessione di contributi a fondo perduto, sia le spese per la partecipazione dei conducenti professionali a corsi di formazione finalizzati al rilascio o al rinnovo della Carta di qualificazione del Conducente (CQC), sia la partecipazione a corsi di formazione (e conseguente certificazione) delle imprese e del personale che utilizzano nel ciclo lavorativo gas fluorurati (ad esempio attività di recupero, installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore che contengono gas fluorurati ad effetto serra).

La presentazione delle domande dovrà avvenire a partire dal giorno lunedì 21 ottobre e fino al giorno venerdì 22 novembre 2013 con invio telematico e pagamento telematico dell’imposta di bollo (16 euro), utilizzando la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it) – Servizi e-gov – Contributi alle imprese.
L’invio telematico della domanda potrà essere effettuato sia direttamente dall’impresa sia da parte di un soggetto presentatore (associazione di categoria, agenzia, studio, altro soggetto privato ) delegato dall’impresa.

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute dal 1° gennaio 2013 alla data di scadenza del bando. Il contributo a fondo perduto concesso è calcolato nella misura dell’80% delle spese ammissibili, con un minimo di spesa di 200 euro. Il contributo non può superare l’importo massimo di 1.600 euro e non è cumulabile con altri aiuti di stato riguardanti le stesse spese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.