IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, lo specialista delle truffe su eBay patteggia anche per detenzione di materiale pedopornografico

Savona. E’ conosciuto come il truffatore specializzato nei “bidoni” via web e via eBay. G.M.M., trentacinquenne milanese, stamane in tribunale a Savona ha patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione, più 2400 euro di multa, per i raggiri portati a segno attraverso Internet. Già qualche anno fa il numero dei raggirati era tale che gli stessi si erano riuniti in un forum per coordinarsi e chiedere giustizia.

L’uomo metteva in vendita sui canali telematici oggetti di telefonia, biglietti per concerti e altri prodotti che poi si rivelavano inesistenti. Riusciva ad intascare il denaro che gli ignari compratori versavano e poi faceva perdere le sue tracce. Il tutto con nickname e codici sempre diversi per cambiare di volta in volta la propria identità di venditore. Neanche per i carabinieri della Compagnia di Alassio, che nel 2008 lo avevano arrestato, era stato facile rintracciarlo: il truffatore non aveva domicilio fisso, ma cambiava alloggi e alberghi per rendersi irreperibile.

Questa mattina in tribunale l’uomo ha patteggiato anche sei mesi di reclusione e 1400 euro di multa per detenzione materiale pedopornografico che gli inquirenti gli avevamo trovato su un pc durante le indagini sulle truffe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pinuccia

    A parte che la cosa più importante per me è nelle ultime righe… non è vergognoso dare 6 mesi (che mai farà) e solo 1400 euro che non avrà furbo com’è e ovviamente non pagherà?!
    Fare una legge dove questi porci pagheranno cifre molto più alte a beneficio delle vittime di pedofilia… e se non hanno soldi lavorino gratis pro comuni che sono sempre in difficoltà e sporchi… è un buon senso troppo difficile da applicare?

  2. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Ovviamente libero subito e ci mancherebbe. Sep oi per sbaglio finisse un giorno in gattabuia arriva arriva l’amnistia. Eh che diamine!