IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, inaugurazione del “Giardino delle Confraternite”

Più informazioni su

Savona. Sabato 12 ottobre sarà una giornata importante per le confraternite savonesi. Infatti nella piazzetta e nel giardino retrostante il complesso del Brandale, lungo via Pietro Giuria proprio di fronte al Mercato Civico, verrà apposto uno splendido pannello ceramico realizzato dall’artista savonese Renata Minuto e il luogo sarà ufficialmente intitolato come “Giardino delle Confraternite”, in segno di riconoscimento per il legame indissolubile tra la città e le confraternite, elementi di coesione sociale oltre che di memoria storica cittadina, custodi di spiritualità popolare ma anche di uno splendido patrimonio artistico, a partire dalle magnifiche casse lignee processionali del Venerdì Santo e dei loro crocifissi.

Il tutto inizierà sabato 12 ottobre alle ore 14.30, presso l’oratorio dei Santi Giovanni Battista, Evangelista e Petronilla in via Guidobono, dove il vescovo Vittorio Lupi presenzierà alla cerimonia di insediamento del nuovo Priorato Diocesano, unitamente al delegato vescovile don Giovanni Perata e ai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e Provinciale, nonché i membri del Priorato Ligure delle Confraternite. Alla cerimonia parteciperanno le Confraternite della Diocesi guidate dai loro priori. Nell’ambito dell’incontro verrà presentato da Sonia Pedalino il libro dal titolo “Confraternite: le loro radici e il loro orientamento oggi”. Il volume, dedicato al priore diocesano Giovanni Priano, prematuramente scomparso nel 2011, vuole ricordare i numerosi avvenimenti che si sono realizzati nel 2010 per festeggiare i 750 anni di presenza confraternale a Savona e nell’intero territorio ligure. Questo incontro terminerà con una processione aperta dal crocifisso dell’oratorio ospitante, guidata dal Vescovo che si concluderà presso il Giardino delle Confraternite.

Qui, attorno alle ore 16, si procederà allo scoprimento del pannello in ceramica sopracitato,opera dell’artista savonese Renata Minuto, sempre vicina al mondo confraternale. Il legame di Renata Minuto con le confraternite è di lunga data, e non si può non ricordare l’imponente altorilievo dell’artista savonese dedicato a N.S. di Misericordia presente dal maggio 1995 nei Giardini Vaticani, a Roma (prima opera di un’artista donna nei Giardini Vaticani), nonché l’affresco nella piazza del Santuario di Savona, proclamato Santuario delle Confraternite a livello nazionale. Milly Venturino, attuale Priore Diocesano delle Confraternite sottolinea “Per noi è una giornata speciale, sia per il riconoscimento a livello pubblico della presenza confraternale nella città e nell’intero territorio della diocesi, sia per il sostegno che i confratelli hanno sempre dato alla vita cittadina non solo dal punto di vista spirituale ma anche per quanto riguarda l’aspetto sociale, culturale, artistico e caritativo. Il luogo dove è stato apposto il pannello ha un significato particolare per noi, sotto la torre del Brandale, nel cuore pulsante della città che stava rinascendo dopo la discesa dal Priamar a seguito delle distruzioni della città e ricorda la presenza dei vari oratori, quello dei Beghini, della Santissima Trinità (che aveva sede nella chiesa di San Filippo Neri) nonché l’oratorio di Sant’Agostino e Monica nell’asse viario di Via Pietro Giuria.

Il pannello rappresenta proprio il dna delle confraternite: la processione con i Cristi, che è testimonianza di fede e pietà popolare”. L’Assessore alla Cultura Elisa Di Padova sottolinea “Sono davvero felice di questa intitolazione che abbiamo subito sostenuto nel suo iter procedurale ma ancor più nello spirito che sta alla base: è un segno di attenzione dell’Amministrazione Comunale verso il mondo delle confraternite savonesi che è, da sempre, un elemento importante di coesione sociale fatta di volontariato e di amore per la nostra città. Ci sono poi gli aspetti culturali, fortissimi, che testimoniano un patrimonio artistico eccezionale e che fanno di ogni confraternita una sorta di scrigno d’arte, fatto di storie di devozione popolare e di veri e propri capolavori di livello museale”.

Ma torniamo al pannello di Renata Minuto; l’opera, di straordinaria bellezza, misura 1 metro per un metro, è stata realizzata in argilla semirefrattaria a bassorilievo, con ben tre cotture: la prima a gran fuoco, la terza con lustri metallici policromi e oro zecchino. Il pannello è stato intagliato a formelle per essere poi montato sulla parete della piazzetta. Ci sono volute 3 settimane di intenso lavoro nel bellissimo laboratorio ceramico delle Ceramiche Il Tondo di Celle Ligure, di Marcello e Andrea Mannuzza, che con la loro esperienza artistica ed artigiana di altissimo livello hanno assistito egregiamente l’artista savonese nella realizzazione dell’opera, da oggi patrimonio della città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.