IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Portuali Savona Lotta: tre medaglie e decimo posto tra le società al “Trofeo Internazionale Passamani”

Savona. Sabato 5 ottobre, a Rovereto, si è tenuto il 9° “Trofeo Internazionale Passamani” di lotta femminile e lotta greco-romana, per la quale la gara rappresentava la prima fase di Coppa Italia. Le società partecipanti erano 17, con un totale di 110 atleti.

Gli atleti della Portuali Savona Lotta presenti all’evento, accompagnati dal maestro Piero Carretto, erano quattro che, con i loro risultati, hanno portato la società savonese al decimo posto assoluto.

Matteo Maffezzoli ha ottenuto la seconda posizione nella categoria Over 18 kg 74. Eleonora Marino si è classificata terza nella categoria Over 18 kg 63. Terzo posto anche per Matteo Giordanella nella categoria Under 18 kg 69. Quinta posizione per Davide D’Anna nella categoria Over 18 kg 84.

Per il portacolori più giovane della Portuali, Matteo Giordanella, alla prima esperienza in Coppa italia, il bilancio è positivo. Gli atleti in categoria erano 11; dopo un sorteggio fortunato, facendo quindi il “signore”, Matteo ha affrontato al primo incontro Alessandro Di Grande; quest’ultimo ha avuto la meglio, ma al ripescaggio per il terzo/quinto posto il savonese ha incontrato l’atleta Valerio Rusu del Ravenna, suo “storico” rivale, battendolo 4 a 3, salendo così sul terzo gradino del podio.

Per Matteo Maffezzoli un’ottima prova: ha vinto per superiorità tecnica i primi due incontri contro Xibraku del Ravenna (7-0) e Sagrati di Roma (8-0). In finale Matteo ha perso con il più esperto Rinella delle Fiamme Oro, guadagnandosi comunque una meritata medaglia d’argento.

Nella categoria kg 84 gli atleti erano ben 17 e l’agguerritissimo Davide D’Anna ha affrontato al primo incontro Pierlugi Giottoli della Portuali Ravenna, dando vita ad un incontro molto avvincente che ha visto vittorioso Davide. Il secondo avversario è stato il savonese Tiziano Corriga, ora tesserato per le Fiamme Oro, con il quale D’Anna ha perso. Nei ripescaggi l’atleta della Portuali ha avuto la meglio al primo incontro e al secondo, andandosi a giocare il terzo/quinto posto. Gli è andata male perché ha ceduto a Gazenaj del Ravenna, non riuscendo così a salire sul podio per un soffio.

Nella lotta femminile Eleonora Marino ha affrontato in un girone all’italiana due atlete più esperte, perdendo entrambi gli incontri ma in maniera più che dignitosa.

“E’ stata una gara nel complessa positita – ha commentato il maestro Carretto – considerando che è stato il banco di prova del nuovissimo regolamento di gara che ha subito sensibili modifiche, a seguito del rischio di eliminazione del nostro sport dai Giochi olimpici. i risultati ottenuti confermano che il lavoro fatto finora è buono, ma è solo l’inizio di un lavoro assiduo e costante che coinvolgerà atleti e allenatori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.