IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lotta greco-romana, la Portuali Savona ha preso parte alla seconda fase di Coppa Italia

Savona. Domenica 20 ottobre la Portuali Savona Lotta era presente alla seconda fase di Coppa Italia di lotta greco-romana che si è tenuta a Ravenna. Le società partecipanti erano 25, per un totale di 190 atleti.

La Portuali è arrivata nona tra le società, partecipando con quattro ragazzi: Davide D’Anna, Matteo Giordanella, Daniele Laganaro e Matteo Maffezzoli.

Nella categoria Under 18 kg 69 erano 13 gli atleti in gara, tra cui il savonese Matteo Giordanella. Al primo incontro Matteo ha vinto contro Matteo Abati della Portuali Ravenna per 7 a 0.

Nel secondo incontro Giordanella ha affontato l’avversario più grande ed esperto, Alessandro Di Grande della Polisportiva Santabona, perdendo 8 a 1. Alessandro, andando a vincere la categoria, ha permesso alll’atleta della Portuali di essere ripescato, potendosi così giocare il terzo gradino del podio. Nel primo ripescaggio Matteo ha incontrato Matteo Carolli della società faentina, vincendo per schiena. Nell’ultimo incontro Matteo ha affrontato il più esperto Giuseppe Endrizzi della Lotta Club Rovereto, imponendosi per 12 a 4, conquistando così una meritata medaglia di bronzo.

Nella categoria kg 66 Over 18 l’atleta della Portuali, Daniele Laganaro, con un sorteggio fortunato ha nella prima fase della gara fatto il “signore”. Il primo incontro ha visto Laganaro affrontare l’alteta della polisportiva Santabona Giacomo Scurti, vincendo nella prima ripresa 7 a 0. Anche nel secondo incontro, con Mirco Frau della Polisportiva Carignano, la vittoria è stata schiaccante (5-0) ed ha permesso quindi a Daniele di andare direttamente in finale dove ha trovato Lorenzo Gentile delle Fiamme Oro. Nell’incontro per il primo e secondo posto Daniele, nella prima ripresa, ha effettuato ripetuti attacchi all’avversario; nella seconda ripresa, nonostante la tenace difesa, il savonese è stato schienato da Gentile, dovendosi così accontentare di una comunque ottima medaglia d’argento

Nella categoria kg 74 Over 18 Matteo Maffezzoli, nel primo incontro con Davide Cascavilla delle Fiamme Oro, ha ottenuto una vittoria sudata ma meritatissima: i due atleti si sono contesi i punti sino all’ultimo secondo dei 6 minuti di gara. Il secondo ostacolo era rappresentato dall’iraniano Armon Salemi Chenari del Cus Torino. Anche in questo match Matteo ha combattuto sino all’ultimo secondo, non riuscendo però ad avere la meglio. L’atleta del Cus ha successivamente perso, impedendo così a Maffezzoli di essere ripescato.

Nella categoria kg 84 il portabandiera della Portuali era Davide D’Anna. Al primo incontro contro Oleg Rusu ha perso per schiena, terminando così la propria gara.

L’accompagnatore dei quattro atleti, Igor Chessa, dopo i complimenti fatti ai ragazzi per l’impegno e i sacrifici effettuati per affrontare questa seconda fase di Coppa Italia, ha ricordato a tutti i ragazzi della Portuali che queste medaglie devono essere la partenza per incoraggiare un lavoro ancora lungo in vista dei campionati italiani e degli assoluti che si terranno nei primi mesi del 2014.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.