IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’assessore Rossi: “Unire i territori con lo sport, più risorse dall’Ue”

Liguria. Promuovere un impegno collettivo sul fronte educativo, attraverso l’attività sportiva. Tutto questo lavorando in stretta sinergia con il mondo della scuola e con le altre agenzie educative. E’ l’obiettivo che si sono posti durante l’incontro presso il Foro Italico “Torino Capitale Europea dello Sport 2015”, il presidente del Coni Giovanni Malagò, i sindaci e gli assessori dei Comuni insigniti degli awards di Città europea dello Sport.

Presenti, tra gli altri, il ministro della Difesa Mario Mauro, il presidente del Coni Malagò, l’assessore allo sport della regione Liguria Matteo Rossi e i rappresentanti di Aces Europe, l’associazione con sede a Bruxelles che assegna annualmente i riconoscimenti di città europee dello sport.

“La collaborazione con Aces Europe – ha spiegato Matteo Rossi, assessore allo sport della Regione Liguria – ha come obiettivo portare i Comuni e le singole realtà territoriali a fare rete, promuovendo un’idea di sport come strumento necessario per raggiungere una rivitalizzazione del nostro tessuto sociale, educativo e produttivo, così come previsto dal Progetto europeo che ha visto recentemente assegnare alle nostre Cairo Montenotte, Rapallo e ad Arenzano il riconoscimento di Città Europea dello Sport”.

“Un progetto volto ad avvicinare i comuni e le Regioni all’Europa attraverso lo Sport, da sempre strumento di integrazione tra i popoli. Allo stesso tempo, però, è necessario che l’Unione Europea recepisca appieno questo messaggio, colmando le distanze geografiche e culturali tra i territori attraverso un reale investimento nel settore sportivo. Solo così sarà possibile dare vita ad un nuovo modello di educazione, di welfare e di turismo” conclude l’assessore Rossi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.