IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Fac di Albisola in vendita anche ai cinesi: ecco l’inserzione della curatrice fallimentare

Albisola. Forse solo una strategia per accelerare sulla possibile acquisizione della Fac, oppure la semplice ricerca a tutto campo di possibili soggetti interessati alla storica fabbrica albisolese, anche non imprenditori locali o italiani. Così la curatrice fallimentare Serenella Rossano si è rivolta al primo sito di annunci in Italia per gli imprenditori cinesi interessati ad investire in Italia: http://www.vendereaicinesi.it, che offre la possibilità di contatto “economico” diretto tra cinesi ed italiani, con inserzioni pubblicate in entrambe le lingue. Il portale, unico nel suo genere, era già finito alla ribalta delle cronache sui media italiani, simbolo dell’avanzata “cinese” nell’acquisto di attività e aziende, (fenomeno presente sempre più spesso anche nel savonese), e alla faccia della crisi.

Quanto alla trattativa locale i lavoratori lamentano l’ennesima fase di stallo, in attesa dello studio di Ips commissionato dal Comune per trovare una possibile nuova soluzione industriale e occupazionale per la Fac: “E’ necessario comunque trovare un soggetto o una cordata di imprenditori in grado di acquisire e rilanciare l’azienda, e gennaio (fine della cassa integrazione) è dietro l’angolo…Bisogna fare in fretta…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. El Rey del Mundo
    Scritto da El Rey del Mundo

    Ne dubito che l’acquisiranno i cinesi: di acquirenti bmnon ce ne saranno e l’area con le attuali strutture verranno vendute per un pezzo di pane a un manipolilo di costruttori-squali che già stanno apparecchiando i progetti per una bella opera residenziale con relativa grande colata di cemento. Per la gioia di Orsi, Vaccarezza, Burlando e vari politici locali che quando sentono l’odore di cemento si eccitano. I lavoratori cassaintegrati? Chissenefrega, a quelli ci pensa lo Stato con le briciole oppure andranno a chiedere l’elemosina. L’importante è piazzare tanti bei alloggi a seimila euro al metro quadro.

>