IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I 150 anni della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Alassio

Alassio. Compie 150 anni la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Alassio, una delle più vecchie della Liguria e del nord Italia con i suoi oltre 200 soci. Un traguardo importante per un sodalizio storico che annovera tra i suoi soci anche Giuseppe Garibaldi che proprio nella Baia del Sole arrivò, così dice la leggenda, per farsi curare la gamba ferita in battaglia.

La Società Operaia di Mutuo Soccorso di Alassio, che ha la propria sede in via XX Settembre 23, è presieduta da Claudio Gavaldo, ma è stata per 16 anni “amministrata” da Enzo Barbera che oggi è il presidente onorario. “La nostra società ha sempre avuto un occhio di riguardo per la terza età. Negli anni ha contribuito a sostenere con un ingente somma di denaro nell’acquisto di attrezzature dedicate agli anziani ospiti nell’attuale casa di riposo e in quella che il Comune andrà ad inaugurare tra breve. Tanti poi sono stati gli incontri culturali promossi nella sede aperta nel Budello”, spiegano Gavaldo e Barbera. C’è poi una curiosità: ai soci che hanno compiuto 65 anni di età viene riservata una doppia opzione possono ricevere una medaglia d’oro oppure una piccola “pensione” una somma simbolica mensile. Quasi tutti scelgono la prima con la cerimonia di consegna dei riconoscimenti che avviene nel corso del pranzo sociale che si svolge ogni anno ad Alassio.

“E’ con grande orgoglio che festeggiamo la Società Operaia di Mutuo Soccorso in un luogo altrettanto storico quale la ex chiesa Anglicana – dicono il sindaco Enzo Canepa e il vice sindaco Monica Zioni – Si tratta di un sodalizio che ha saputo conservare negli anni la sua originalità grazie ai soci e al direttivo che hanno sempre dimostrato di voler bene ad Alassio e che ha sempre dimostrato una particolare attenzione al sociale. La Società di Mutuo Soccorso è tra le più longeve della nostra regione e ci piace ricordare che Garibaldi fu uno dei soci onorari accolto con una grande festa nella nostra città e che viene ricordato con una targa in Comune e anche nella stessa sede della Società di Mutuo Soccorso”.

Il programma della giornata di domani prevede: alle 17,30 il ricevimento delle autorità alla chiesa Anglicana di via Adelasia 10; l’onore alla bandiera italiana con l’inno nazionale suonato dal complesso bandistico “Città di Alassio”; i saluti del sindaco Enzo Canepa e del presidente Claudio Gavaldo, quindi l’orazione ufficiale commenmorativa tenuta dal dottor Giampaolo Mela (già sindaco di Alassio) e quindi intermezzi musicali di Silvia Schiaffino al flauto e di Danilo Della Piana al pianoforte insieme al complesso bandistico città di Alassio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.