IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gratuito patrocinio: riduzione, anche retroattiva, del 30% delle parcelle degli avvocati

Più informazioni su

Regione. A seguito di segnalazione dell’avvocato Roberto Cassinelli, il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso chiede audizione urgente in I Commissione degli organi regionali dell’Ordine degli Avvocati liguri: “Un fatto grave si lede il diritto alla difesa a favore dei cittadini meno abbienti”.

“Grazie alle segnalazioni dell’avvocato On. Roberto Cassinelli ho chiesto un’audizione urgente degli organi regionali dell’Ordine degli Avvocati liguri, in Commissione I della Regione, che si occupa di Affari Istituzionali, a seguito della notizia relativa alla riduzione prevista all’interno della legge di stabilità del 30% delle parcelle degli avvocati che accetteranno incarichi con il gratuito patrocinio. Questo tema, benché non di diretta competenza della Regione, è molto importante e tocca da vicino anche i nostri concittadini perché si rischia di ledere un diritto importantissimo che è quello alla difesa”. Lo fa sapere il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso che spiega: “l’abbattimento di queste parcelle opererà per le liquidazioni che verranno pagate dopo la data di entrata in vigore della legge di Stabilità e cioè dopo l’1 gennaio 2014 ed avrà valore retroattivo: per cui, si applicherà anche ai procedimenti che, chiusi per esempio il 10 gennaio, si sono svolti prima ancora dell’approvazione della riforma in commento”.

L’avvocato Roberto Cassinelli spiega: “Il gratuito patrocinio non è mai stato un grande affare per gli avvocati. Chi accetta l’incarico lo fa più per una scelta civica e una vocazione filantropica, che non per finalità lucrative, complici le decurtazioni dei compensi che il mandato implica. Come se ciò non bastasse, la legge di Stabilità, aumenta ancor di più i tagli nei confronti dei professionisti e, peraltro, lo fa in modo retroattivo (quindi anche per i procedimenti già definiti)”.

In conclusione Matteo Rosso dichiara: “Questo è un tema estremamente delicato che coinvolge non solo una categoria di professionisti, molto numerosa sul territorio ligure, ma soprattutto tocca da vicino le fasce deboli dei cittadini, gli indigenti, che sempre più difficilmente troveranno avvocati disposti ad assisterli. In questo modo invece il Governo disincentiva un servizio che garantisce a tutti il diritto di difesa, lo Stato sta facendo il possibile per far si che nessun avvocato sia disposto, d’ora in avanti, a fare del gratuito patrocinio. A mio avviso in quest’ottica sarebbe importante audire i rappresentanti della categoria anche per capire come agire per fare pressione presso il Governo affinchè si trovi un modo per sopperire a questa ennesima penalizzazione a carico dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.