IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Garlenda, colpito alla testa dal calcio di un cavallo: condizioni in via di miglioramento

Più informazioni su

Garlenda. Giovanni Parodi è in una “fase di risveglio”, come la definiscono i medici, che parlano di buone speranze di ripresa per il 58enne colpito al volto da un calcio del proprio cavallo nel corso dell’evento di Garlenda “Cavalli e castagne”.

La prognosi resta riservata, ma per il fantino ricoverato in Rianimazione al Santa Corona si parla di un cauto ottimismo e di condizioni che stanno evolvendo in maniera positiva. Un sospiro di sollievo, dunque, dopo il “fattaccio” di ieri quando il cavallo del 58enne, forse spaventato dai tuoni, si è improvvisamente imbizzarrito sferrando un calcio a Parodi.

Il malcapitato, crollato al suolo privo di sensi e immediatamente soccorso dalle persone accorse a parco Villafranca per l’appuntamento gastronomico, è stato trasportato dalla Croce Bianca all’ospedale dove i medici l’hanno sottoposto a una Tac e ad altri accertamenti per chiarire il quadro clinico che, ora, sembra in via di miglioramento. Il fantino riportato un trauma cranico e una profonda ferita tra l’orecchio e la mandibola.

Parodi si era esibito da poco quando ha accompagnato il proprio cavallo verso il rimorchio sul quale l’animale avrebbe compiuto il viaggio di ritorno a casa e, passandogli dietro, è stato sopreso da un calcio improvviso, che lo ha stordito. A infastidire l’animale potrebbero essere stati i tuoni che si sentivano in lontananza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.