IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure, un weekend con le star dell’Enduro: pienone per gli alberghi foto

Finale L. Lo sport come volano per il turismo, anche in bassa stagione. Qualcosa di cui si parla da tempo e che si realizza a Finale Ligure in attesa di un’importante competizione che è stata in grado di riempire gli hotel. Con grande soddisfazione di albergatori e addetti ai lavori.

Preparativi super Enduro Finale

“Il Finalese da anni si dedica a questo tipo di attività, specialmente dal punto di vista recettivo, per cui le associazioni e le singole attività danno particolare risalto al proprio marketing in ambito outdoor – dice Lorenzo Carlini, presidente associazione albergatori di Finale – Questo è un evento che valorizza la stagione autunnale per quanto riguarda l’opportunità di allungare la stagione”.

Carlini fa riferimento a un appuntamento “stellare” per gli appassionati: quello del Superenduro Powered By Sram in programma nel weekend, valido come tappa conclusiva del circuito professionistico, con atleti d’eccezione. Di fatto, insomma, il gotha della mountain bike. Ventisei le nazioni in gara per quattro prove speciali nella giornata di sabato, due alla domenica: si parte domani da piazza Vittorio Emanuele II con il primo concorrente alle 8,30.

La manifestazione sportiva ha dunque portato nella cittadina rivierasca numerosissimi visitatori, rendendo possibile allungare la stagione turistica anche all’autunno, da sempre considerato un periodo “di magra”.

“Le temperature sono ancora accettabili e dopo una giornata di bici si può ancora andare a godersi il mare – aggiunge Carlini – Gli alberghi sono pieni, l’evento ha attirato molti turisti, come e forse anche di più della 24h di mountain bike, altro appuntamento tanto atteso qui. Essendo una competizione che si svolge in centro a Finale gli alberghi hanno una ricaduta superiore rispetto alla 24ore. Questo però vuole essere solo il punto di partenza per avere tutto l’anno il turista in mountain bike. Chi si apsetta numeri da capogiro da questi eventi non li avrà, ma avrà certamente una ‘goccia’ continua tutto l’anno, anche in bassa stagione”.

Intanto la direzione gara ha lavorato duramente per chiudere l’ordine di partenza e definire gli orari della competizione. Domenica la partenza è stata anticipata di mezz’ora, con partenza dal palco di Piazza Vittorio Emanuele alle 8.00, mentre per il sabato il programma resta invariato, con il via alle 8.30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. FOLGORE
    Scritto da FOLGORE

    Stavolta quoto in toto @alberto.peluffo, per una volta che arriva gente in una stagione morta, di una regione vecchia e lamentosa manco così va bene?

  2. gds
    Scritto da gds

    finchè continuerà ad esistere gente che mugugna su tutto non ci risolleveremo mai.

    Ma era forse più bello 15,20 anni fa quando si abbassavano le sarracinesche il 1° ottobre e per rialzarle a Pasqua?
    Credo proprio di no…..
    Ben vengano tutte queste manifestazioni.
    E ora aspettiamoci i mugugni per la settimana prossima, per la maratora Riviera Run…….questa volta degli automobilisti……

  3. alberto.peluffo
    Scritto da alberto.peluffo

    Sono anni che diciamo che il nostro turismo deve diversificarsi, destagionalizzarsi e valorizzare il territorio. Ora che si riesce a farlo, non va bene nemmeno questo? Non capisco.

  4. Scritto da chedire

    E a chi cavolo deve far bene ‘sto benedetto turismo se non a chi ci lavora?? Inoltre le manifestazioni come questa fanno conoscere le nostre località a chi vi partecipa, i quali magari, chissà, torneranno in futuro. Oltre a far bene agli operatori del settore quindi è un’ ottima promozione turistica!
    Chi critica sempre tutto, potrebbe per favore fare qualche proposta attiva? Così capiamo cosa pensano che andrebbe fatto per rilanciare le nostre zone…

  5. Scritto da Soddisfatto

    … ai bar, ai ristoranti, alla promozione della riviera, a chi dovrebbe far del bene il turismo? Se non agli operatori del settore? Solo buoni a criticare!