IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Baglietto, incontro in Regione: tra una settimana si decide il futuro del cantiere

Varazze. C’è grande attesa, ma anche forte preoccupazione, tra i lavoratori dell’ex cantiere Baglietto di Varazze in vista della scadenza del bando lanciato dal Comune per l’assegnazione del piazzale dell’area produttiva. Il prossimo 23 ottobre si saprà finalmente se ci sono, e quali sono, i soggetti in grado di assumere i dipendenti secondo l’accordo sindacale già firmato e che finalmente si posso mettere sul tavolo un piano industriale e occupazionale per la cantieristica navale.

Dopo aver dichiarato nulla la determina dirigenziale del febbraio scorso che assegnava le aree al gruppo Vitelli, l’amministrazione comunale punta a trovare un nuovo soggetto.

Ieri, presso la Regione Liguria, si è svolto un incontro tecnico con istituzioni (assente il Comune) e le organizzazioni sindacali di categoria che hanno chiesto all’ente regionale di mantenere alta l’attenzione sulla sorte del cantiere dopo l’uscita di scena, non senza polemiche, di Azimut. Lavoratori e sindacati auspicano che al bando possa prendere parte Monaco Marine, la società specializzata nel refitting che aveva depositato nel dicembre 2011 la richiesta di rilascio di concessione demaniale che è tuttora valida.

Nell’incontro di ieri in Regione i sindacati hanno inoltre chiesto garanzie sulla prosecuzione di una cassa integrazione per ristrutturazione qualora ripartisse il progetto industriale per il cantiere varazzino (la cassa in deroga, invece, scadrà il prossimo 31 dicembre), affermando la necessità di mantenere fermi i punti sottoscritti nel protocollo d’intesa siglato a suo tempo sugli ex Baglietto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.