IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Chiuso il bando di “Digital Diary”: 84 video maker per filmare la Liguria

Più informazioni su

Liguria. E’ stato un successo il bando pubblico di Digital Diary, progetto adottato dall’Agenzia regionale di promozione turistica “In Liguria” che punta a scegliere cinque artisti video maker internazionali, con lo scopo di ottenere video-racconti dedicati alla Liguria. Il bando si è chiuso qualche giorno fa e le richieste di partecipazione sono state ben 84 in arrivo da tutto il mondo.

Professionisti video maker del Sudafrica, degli Stati Uniti, del Canada, dall’India dell’Argentina, tanto per citare i Paesi più lontani; ma anche da quasi ogni Stato europeo e dall’Italia (esattamente la metà, 42, sono Italiani) hanno chiesto di poter partecipare a quella che si preannuncia una delle settimane più importanti per la promozione turistica della Liguria: quella in cui i vincitori selezionati saranno ospitati (dal 14 al 20 ottobre) e spesati per 2500 euro.

A scegliere i 7 finalisti è stata la commissione formata dagli esperti del BTO educational di Firenze, selezionando così un team internazionale di altissimo livello. I parametri di valutazione sono stati la creatività, il livello tecnico e la presenza sui social media.

I 7 videomaker selezionati si impegneranno a produrre un video, la cui proprietà sarà di Agenzia In Liguria, in cui racconteranno la Liguria vista coi lori occhi e attraverso il loro genio creativo. I temi decisi dall’Agenzia In Liguria e proposti agli aspiranti video maker della Liguria sono i seguenti: Sport vista mare; Borghi, persone e storie; Genova “so cool”; Street Food-Liguria Style; Liguria in time lapse (tecnica video molto usata sui canali web) e Little Liguria (tecnica tilt shift).

Per portare a termine il loro lavoro, i 7 videomaker saranno due giorni a Genova, due nella Riviera di Levante e due nella Riviera di Ponente. Naturalmente ogni autore sarà assolutamente libero di fornire una sua interpretazione di ciò che riguarda la sua produzione, per realizzare proprio lo scopo di intercettare le molteplici forme di attenzione e di approccio alla ricchezza e varietà della Liguria. Le clip dovranno avere una durata di circa 120 secondi e saranno pubblicate sul blog dedicato all’esperienza.

L’intero progetto, proposto per la prima volta in Basilicata da un’ idea di Mikaela Bandini, si inserisce nella piattaforma Can’t Forget Italy (impossibile dimenticare l’Italia, www.cantforget.it/it). L’iniziativa ha come obiettivo quello di invitare i video maker a raccontare la Liguria con i loro occhi e la loro creatività. Lo scopo di questi video è di essere molto virali e attirare l’attenzione del popolo della rete ed invogliare la condivisione. Dopo la conclusione della fase creativa e la pubblicazione on-line dei lavori video, verrà fatto un concorso tra i video che avranno ottenuto almeno 2.500 visualizzazioni sul canale youtube di can’t forget Italy. Tutti i video saranno pubblicati su piattaforme web.2.0.

L’obiettivo finale di questa operazione è la produzione di video molto virali che possano interessare il più ampio bacino di pubblico e che facciano letteralmente il giro di tutto il mondo: dal Canada, Russia, Australia, Sud Africa ed Europa arrivano i finalisti invitati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.