IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caccia, il Consiglio di Stato sospende il calendario venatorio regionale

Liguria. Il Consiglio di Stato, sezione V, con decreto cautelare urgente, ha sospeso il calendario venatorio regionale della Liguria e ha fissato la camera di consiglio per il prossimo 26 novembre.

“Ride bene chi ride ultimo”, hanno commentato le sezioni liguri di WWF, Lega Abolizione Caccia, V. A.S. (Verdi ambiente e società), che, patrocinate dagli avvocati Daniele Granara e Federico Tedeschini, si erano visti negare la sospensiva dal TAR Liguria lo scorso 18 settembre. Ora in appello il Consiglio di Stato ha ribaltato il pronunciamento in relazione alle necessità cautelari di urgenza per la tutela della fauna selvatica, stanti i pareri dell’Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale (ISPRA) disattesi dalla Regione.

I motivi del ricorso, accolti dalla sospensiva urgente disposta dai giudici amministrativi romani riguardano: l’assenza di piano faunistico venatorio regionale in vigore; la mancanza del documento di di valutazione ambientale strategica per il calendario venatorio; le due giornate aggiuntive settimanali di caccia (oltre alle tre canoniche) ai migratori nei mesi di ottobre e novembre; i periodi di caccia troppo prolungati a tordi e cesene anche dopo il 10 gennaio; i periodi di caccia troppo prolungati agli uccelli acquatici dopo il 20 gennaio; la caccia alla beccaccia dopo il 31 dicembre; l’uso di munizioni contenenti piombo nella caccia agli ungulati, e nella caccia vicino a corsi d’acqua e zone umide.

“Ride bene chi ride ultimo”, hanno commentato le sezioni liguri di WWF, Lega Abolizione Caccia, V.A.S. (Verdi Ambiente e Società), che, patrocinate dagli avvocati Daniele Granara e Federico Tedeschini hanno portato avanti il ricorso.

Questo il commento di Francesco Bruzzone, capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria: “Quanto arriva da Roma è sbalorditivo: sparisce del tutto la certezza del diritto. Occorre che la Regione ripristini immediatamente il calendario venatorio. Dopo che il TAR ha rigettato in toto il ricorso degli ambientalisti, un’altra parte della magistratura amministrativa, il Consiglio di Stato, nega quanto deciso dal TAR stesso. Questo, forse, fa parte del sistema Italia. In mattinata sarò in Regione Liguria, per sostenere con forza l’immediato ripristino della stagione di caccia, che non dovrà avere alcun tipo di fantasiosa interruzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. FOLGORE
    Scritto da FOLGORE

    @Terzio, vede io parlo a titolo personale nei miei commenti, non ho la presunzione di parlare per nome e conto del resto dell’umanità. Il “chi l’ha mai detto” era riferito a me, cacciatore che NON HO MAI DETTO di considerare la caccia come sport ma come mezzo per portare sulla mia tavola un gustoso cinghiale o un volatile, chiaro il concetto o faccio un disegnino?
    Poi lei può copiare e incollare l’opinione di tutta la popolazione mondiale di cui mi importa 0, io parlo di come la penso personalmente. Molti concordano, molti no ma non è affar mio.
    Quindi lei è uno di coloro che pensa “siccome a Napoli molta gente è camorrista e inneggia alla camorra” tutti i napoletani lo sono?! Bel modo di ragionare, complimenti vivissimi.
    Sempre più convinto che l’affermazione cacciatore=ignorante sia una diceria, l’affermazione animalista=intelligente sia una remota fantasia!

  2. Gruppo Cacciatori Finalesi
    Scritto da Gruppo Cacciatori Finalesi

    Egregio Sig. Terzio, l’ISPRA ha sentenziato che non possiamo anticipare la caccia al cinghiale (alcuni di noi vanno a caccia al cinghiale altri no) perchè al 15 settembre c’è troppa foglia, purtroppo noi in liguria abbiamo una rilevante quantita di boschi di lecci, purtroppo sempreverdi,forse per fare un favore a voi ci dicono che si deve cacciare il cinghiale quando gli alberi perdono le foglie,quindi mai.Ci inginocchiamo davanti a cotanta saggezza ed esperienza scientifica.In quanto a definire sport la caccia,noi la definiamo passione,lei la definisca come crede , alcuni lo definiscono eroneamente sport per il semplice motivo che si cammina tanto e con fatica .Punto.

  3. Scritto da Terzio

    Il problema è che i dati ISPRA non hanno senso——- Ehhh invece su dati forniti dai cacciatori con i loro “censimenti”, su quelli sì che ci si può mettere la mano sul fuoco, vero? Gente che spesso non distingue il proprio collega di caccia da un cinchiale (e non è uno scherzo, purtroppo!) poi vorrebbe anche si redigessero i calendari venatori in base alle loro “sparate”.

  4. Scritto da Terzio

    “la caccia non è uno sport (E CHI L’HA MAI DETTO??)”— E chi l’ha mai detto??? Evidentmente lei conosce poco i suoi stessi colleghi, di cui le riporto alcune perle:

    “Calendario venatorio: preapertura… Sarà sicuramente una meravigliosa giornata di sport e festa come noi cacciatori sappiamo fare.”

    “Ecco cosa Noi appassionati e amanti di questo sport dobbiamo subire ogni volta”

    “Se qualcun o spera che siamo in estinzione, si sbaglia ; i cacciatori non si estingueranno mai, come tutti quelli che praticano un sport. La caccia è uno sport…”

    “DIANA INCONTRA I “SUOI” CACCIATORI Ogni due settimane rinnova con loro l’appuntamento in edicola per difendere insieme lo sport più responsabile e bello.”

    “La caccia è vero SPORT !”

    “«Se vivesse nel mondo reale, forse vedrebbe la caccia al cinghiale per quello che è, cioè un hobby sportivo che ha radici culturali e storiche in Maremma”

    “Il nuovo gruppo venatorio che punta a sostenere i suoi appassionati e difenderne i valori, è stato presentato agli amanti di questo sport da chi fa parte del comitato fondatore. ”

    Eggià… “CHI L’HA MAI DETTO”!!!! Chissà!

    p.s. Se vuole posso continuare o darle gli esatti riferimenti di ciascuna di queste affermazioni)

  5. FOLGORE
    Scritto da FOLGORE

    Quoto @gg ogni volta che si parla di caccia escono i soliti moralisti ipocriti, che puntano sulle solite banalità “la caccia non è uno sport (E CHI L’HA MAI DETTO??)””pensate alle vostre mogli (HAN PARLATO I NOVELLI ROCCO)” ecc ecc.
    Il guaio è che sono gli stessi ipocriti che vanno alla Coop, al mercato o dal macellaio sotto casa e si strafogano di pollame allevato in gabbia e ucciso in massa, di suini e bovini allevati in box e stalle ed uccisi con un colpo in fronte dopo magari giorni di viaggio su un camion, di ovini in tenera età (agnelli), di pesci pescati con reti a strascico e morti soffocati, di ragù di carne senza alcuno scrupolo o ipocrisia anzi tutti al ristorante con piacere.
    Gli stessi a cui un pescatore che sta sulla punta del molo rendendo inaccessibile la permanenza ai passanti non da alcun fastidio, non da fastidio che si dica “Pesca sportiva” non da fastidio che i pesci vengano catturati e lasciati morire soffocati o peggio con una bastonata sulla testa, noooo questo è cultura, intelligenza, tradizione, ma quanto è bravo l’anziano che esce con il gozzo ligure a uccidere soffocati nelle reti migliaia di orrendi pesci.
    Ma quando un cacciatore spara ed uccide sul colpo un cinghiale o un capriolo senza agonie allora cambia tutto, è uno rozzo volgare, ignorante che si fa spregio della vita, perchè ci sono animali di serie A e di serie B, perchè un cinghiale domestico (maiale) può morire tranquillamente e finire sulla grigliata con gli amici, ma un cinghiale selvatico, no quello no, poverino!
    @soly, ” m ha fatto un po ridere,cacciatori=persone oneste e educate!” vediamo invece come si esprime la NON cacciatrice e quindi educata: “Belin e ditelo…” “per migliorare sto mondo di merda!” ahahahah cos’è nel mentre hai preso il porto d’armi?
    Ipocrisia e incoerenza… portateci via!